select


21/05/2017

Comunicati FIP
Al via da oggi la seconda settimana di raduno della Nazionale Femminile in vista dell’EuroBasket Women 2017 (Repubblica Ceca, 16-25 giugno). 

Andre Olbis Futo, Martina Kacerik, Marcella Filippi e Debora Carangelo sono state autorizzate a lasciare il raduno mentre tutte le giocatrici di Schio (Macchi, Masciadri, Ress, Sottana, Bestagno, Zandalasini, Tagliamento, Gatti) e Lucca (Tognalini, Crippa e Dotto) si sono aggregate al gruppo. Domenica shooting fotografico e nel pomeriggio il primo allenamento col gruppo al completo.

Nel fine settimana prossimo la squadra di Andrea Capobianco giocherà un torneo a Latina dal 26 al 28 maggio con Belgio, Ungheria e Russia (diretta streaming su www.fip.it).

Seguirà il 2 e il 3 giugno uno stage a Roma con la Grecia e poi il triangolare di Mulhouse con Francia e Spagna (9-10 giugno), prima della partenza per la Repubblica Ceca dove le Azzurre esordiranno il 16 giugno all’EuroBasket Women con la Bielorussia.

Il giorno dopo si torna in campo con la Turchia, il 19 ultimo impegno della prima fase con la Slovacchia. Ai quarti di finale passa solo la prima, seconde e terze si incrociano negli ottavi. La quarta è eliminata.

Le convocate (le Azzurre con l’asterisco raggiungeranno il raduno successivamente):
Martina Bestagno* (’90, 1.89, C, Famila Basket Schio)
Sabrina Cinili (’89, 1.91, A, Saces Mapei Napoli) 
Chiara Consolini (’88, 1.85, G, Passalacqua Ragusa)
Martina Crippa* (’89, 1.78, G/A, Gesam Lucca)
Valeria De Pretto (’91, 1.85, A, Cestistica Spezzina)
Francesca Dotto* (’93, 1.70, P, Gesam Lucca)
Alessandra Formica (’93, 1.89, C, Passalacqua Ragusa)
Giulia Gatti* (’89, 1.68, P, Famila Basket Schio)
Gaia Gorini (’92, 1.81, P/G, Passalacqua Ragusa)
Laura Macchi* (’79, 1.88, A, Famila Basket Schio)
Raffaella Masciadri* (’80, 1.85, G-A, Famila Basket Schio)
Elisa Penna (’95, 1.90, A, Wake Forest University)
Kathrin Ress* (’85, 1.93, C, Famila Basket Schio)
Martina Sandri (’88, 1.84, A, Umana Reyer Venezia Mestre)
Giorgia Sottana* (’88, 1.75, P-G, Famila Basket Schio)
Laura Spreafico (’91, 1.80, G, Passalacqua Ragusa)
Marzia Tagliamento* (’96, 1.81, G-A, Famila Basket Schio)
Federica Tognalini* (’91, 1.82, A, Gesam Lucca) 
Cecilia Zandalasini* (’96, 1.85, A, Famila Basket Schio) 

Lo staff 
Responsabile SSNF: Gaetano Laguardia
Allenatore: Andrea Capobianco
Assistente: Giovanni Lucchesi
Assistente: Antonio Bocchino
Video Analista: Giustino Altobelli*
Video Analista: Gianmarco Di Matteo
Preparatore Fisico: Matteo Panichi
Preparatore Fisico: Caterina Todeschini (dal 14 al 24 maggio)
Medico: Piergiuseppe Tettamanti 
Ortopedico: Andrea Billi
Ortopedico: Roberto Fabbrini (dal 25 al 28 maggio)
Massofisioterapista: Giampaolo Cau
Massofisioterapista: Davide Pacor
Massofisioterapista: Matteo Brunelli
Team Manager: Marco Gatta
Addetto Stampa: Giancarlo Migliola
Funzionario Fip: Francesco Forestan 
Videomaker: Marco Cremonini

Il programma 
14 maggio
ore 13.00 Raduno c/o CPO CONI - Largo G. Onesti 1, Roma
ore 18.00-20.30 Allenamento  

15 maggio 
ore 9.30-11.30 Allenamento  
ore 16.00-18.00 Allenamento  

16 maggio 
ore 11.00-13.00 Allenamento  
ore 18.30-20.30 Allenamento  

17 maggio
ore 12.00-14.30 Allenamento  

18 maggio 
ore 11.00-13.00 Allenamento  
ore 18.30-20.30 Allenamento  

19 maggio 
ore 11.00-13.00 Allenamento  
ore 18.30-20.30 Allenamento  

20 maggio
Riposo

21-24 maggio 
ore 10.00-12.00 Allenamento  
ore 17.30-19.30 Allenamento  

25 maggio 
ore 11.00-13.00 Allenamento  
ore 15.00 Trasferimento a Latina c/o Hotel Europa, via Emanuele Filiberto 14  
ore 17.30-19.30 Allenamento al PalaBianchini

26 maggio 
ore 11.00-12.00 Allenamento  
ore 18.00 Russia-Belgio
ore 20.30 Italia-Ungheria

27 maggio 
ore 11.00-12.00 Allenamento  
ore 18.00 Russia-Ungheria
ore 20.30 Italia-Belgio

28 maggio
ore 12.00 Italia-Russia
ore 15.00 Belgio-Ungheria
Fine raduno

FIBA EuroBasket Women 2017
Il calendario del girone B
16 giugno
Italia-Bielorussia; Slovacchia-Turchia

17 giugno
Italia-Turchia; Bielorussia-Slovacchia

18 giugno
Riposo

19 giugno
Italia-Slovacchia; Turchia-Bielorussia

La Formula
Quattro gironi da quattro squadre, due a Praga e due a Hradec Kralove: le prime accedono direttamente ai quarti di finale, le ultime vengono eliminate, seconde e terze si affrontano (gruppo A si incrocia con B, C con D) per un posto nei quarti di finale. Da quel momento scontri diretti fino alla finale per l’Oro, che si assegna a Praga il 25 giugno.

Tutti i gironi
Girone A (Hradec Kralove)
Spagna, Ucraina, Repubblica Ceca, Ungheria

Girone B (Hradec Kralove)
Turchia, Bielorussia, Slovacchia, ITALIA

Girone C (Praga)
Francia, Serbia, Grecia, Slovenia

Girone D (Praga)
Russia, Montenegro, Lettonia, Belgio

Ufficio Stampa FIP
Leggi...
21/05/2017

Comunicati FIPAl via da oggi la seconda settimana di raduno della Nazionale Femminile in vista dell’EuroBasket Women 2017 (Repubblica Ceca, 16-25 giugno). 

Andre Olbis Futo, Martina Kacerik, Marcella Filippi e Debora Carangelo sono state autorizzate a lasciare il raduno mentre tutte le giocatrici di Schio (Macchi, Masciadri, Ress, Sottana, Bestagno, Zandalasini, Tagliamento, Gatti) e Lucca (Tognalini, Crippa e Dotto) si sono aggregate al gruppo. Domenica shooting fotografico e nel pomeriggio il primo allenamento col gruppo al completo.

Nel fine settimana prossimo la squadra di Andrea Capobianco giocherà un torneo a Latina dal 26 al 28 maggio con Belgio, Ungheria e Russia (diretta streaming su www.fip.it).

Seguirà il 2 e il 3 giugno uno stage a Roma con la Grecia e poi il triangolare di Mulhouse con Francia e Spagna (9-10 giugno), prima della partenza per la Repubblica Ceca dove le Azzurre esordiranno il 16 giugno all’EuroBasket Women con la Bielorussia.

Il giorno dopo si torna in campo con la Turchia, il 19 ultimo impegno della prima fase con la Slovacchia. Ai quarti di finale passa solo la prima, seconde e terze si incrociano negli ottavi. La quarta è eliminata.

Le convocate (le Azzurre con l’asterisco raggiungeranno il raduno successivamente):
Martina Bestagno* (’90, 1.89, C, Famila Basket Schio)
Sabrina Cinili (’89, 1.91, A, Saces Mapei Napoli) 
Chiara Consolini (’88, 1.85, G, Passalacqua Ragusa)
Martina Crippa* (’89, 1.78, G/A, Gesam Lucca)
Valeria De Pretto (’91, 1.85, A, Cestistica Spezzina)
Francesca Dotto* (’93, 1.70, P, Gesam Lucca)
Alessandra Formica (’93, 1.89, C, Passalacqua Ragusa)
Giulia Gatti* (’89, 1.68, P, Famila Basket Schio)
Gaia Gorini (’92, 1.81, P/G, Passalacqua Ragusa)
Laura Macchi* (’79, 1.88, A, Famila Basket Schio)
Raffaella Masciadri* (’80, 1.85, G-A, Famila Basket Schio)
Elisa Penna (’95, 1.90, A, Wake Forest University)
Kathrin Ress* (’85, 1.93, C, Famila Basket Schio)
Martina Sandri (’88, 1.84, A, Umana Reyer Venezia Mestre)
Giorgia Sottana* (’88, 1.75, P-G, Famila Basket Schio)
Laura Spreafico (’91, 1.80, G, Passalacqua Ragusa)
Marzia Tagliamento* (’96, 1.81, G-A, Famila Basket Schio)
Federica Tognalini* (’91, 1.82, A, Gesam Lucca) 
Cecilia Zandalasini* (’96, 1.85, A, Famila Basket Schio) 

Lo staff 
Responsabile SSNF: Gaetano Laguardia
Allenatore: Andrea Capobianco
Assistente: Giovanni Lucchesi
Assistente: Antonio Bocchino
Video Analista: Giustino Altobelli*
Video Analista: Gianmarco Di Matteo
Preparatore Fisico: Matteo Panichi
Preparatore Fisico: Caterina Todeschini (dal 14 al 24 maggio)
Medico: Piergiuseppe Tettamanti 
Ortopedico: Andrea Billi
Ortopedico: Roberto Fabbrini (dal 25 al 28 maggio)
Massofisioterapista: Giampaolo Cau
Massofisioterapista: Davide Pacor
Massofisioterapista: Matteo Brunelli
Team Manager: Marco Gatta
Addetto Stampa: Giancarlo Migliola
Funzionario Fip: Francesco Forestan 
Videomaker: Marco Cremonini

Il programma 
14 maggio
ore 13.00 Raduno c/o CPO CONI - Largo G. Onesti 1, Roma
ore 18.00-20.30 Allenamento  

15 maggio 
ore 9.30-11.30 Allenamento  
ore 16.00-18.00 Allenamento  

16 maggio 
ore 11.00-13.00 Allenamento  
ore 18.30-20.30 Allenamento  

17 maggio
ore 12.00-14.30 Allenamento  

18 maggio 
ore 11.00-13.00 Allenamento  
ore 18.30-20.30 Allenamento  

19 maggio 
ore 11.00-13.00 Allenamento  
ore 18.30-20.30 Allenamento  

20 maggio
Riposo

21-24 maggio 
ore 10.00-12.00 Allenamento  
ore 17.30-19.30 Allenamento  

25 maggio 
ore 11.00-13.00 Allenamento  
ore 15.00 Trasferimento a Latina c/o Hotel Europa, via Emanuele Filiberto 14  
ore 17.30-19.30 Allenamento al PalaBianchini

26 maggio 
ore 11.00-12.00 Allenamento  
ore 18.00 Russia-Belgio
ore 20.30 Italia-Ungheria

27 maggio 
ore 11.00-12.00 Allenamento  
ore 18.00 Russia-Ungheria
ore 20.30 Italia-Belgio

28 maggio
ore 12.00 Italia-Russia
ore 15.00 Belgio-Ungheria
Fine raduno

FIBA EuroBasket Women 2017
Il calendario del girone B
16 giugno
Italia-Bielorussia; Slovacchia-Turchia

17 giugno
Italia-Turchia; Bielorussia-Slovacchia

18 giugno
Riposo

19 giugno
Italia-Slovacchia; Turchia-Bielorussia

La Formula
Quattro gironi da quattro squadre, due a Praga e due a Hradec Kralove: le prime accedono direttamente ai quarti di finale, le ultime vengono eliminate, seconde e terze si affrontano (gruppo A si incrocia con B, C con D) per un posto nei quarti di finale. Da quel momento scontri diretti fino alla finale per l’Oro, che si assegna a Praga il 25 giugno.

Tutti i gironi
Girone A (Hradec Kralove)
Spagna, Ucraina, Repubblica Ceca, Ungheria

Girone B (Hradec Kralove)
Turchia, Bielorussia, Slovacchia, ITALIA

Girone C (Praga)
Francia, Serbia, Grecia, Slovenia

Girone D (Praga)
Russia, Montenegro, Lettonia, Belgio

Ufficio Stampa FIP
Leggi...
18/05/2017

Comunicati FIP
Confronto e idee per il futuro del basket italiano

Gli studi di Sky Italia hanno ospitato oggi l’Italian Basketball Summit, un momento di incontro e dibattito sullo stato e sul futuro della pallacanestro italiana, all’interno del quale si sono confrontate le diversi componenti del nostro movimento e personalità illustri di altre discipline

Ha avviato i lavori del Summit, coordinato dal giornalista di Sky Sport Alessandro Mamoli, il presidente della Fip Giovanni Petrucci. “Siamo a Sky perché Sky è la nostra casa: ha investito per i prossimi anni nel basket e lo racconta con seri professionisti. Il presidente del CONI Giovanni Malagò ci ha raggiunto, confermando il fatto che è sempre stato vicino al basket anche perché viene proprio dal nostro mondo. Da anni non avevamo un occasione come oggi, dall'inizio degli anni Novanta. È l'occasione per dire ciò che si pensa per il futuro del nostro basket. In Italia gli sport professionistici per legge sono due: calcio e basket. Il calcio è lo sport popolare per eccellenza. Si parla di calcio per due motivi su tutti: per le idee che porta e per i risultati. Oggi è il momento di proporre idee. Stiamo investendo sul basket femminile, abbiamo ricevuto un numero di richieste straordinarie per il Liceo Sportivo del CONI che prevede la pratica del basket presso il Centro dell'Acqua Acetosa di Roma con il Centro di Medicina sportiva sempre a disposizione. L'idea, a cui abbiamo aderito immediatamente, è del presidente Malagò e del vice segretario Carlo Mornati. Ci andranno le ragazze del 2003 dal prossimo anno scolastico. Il 3X3? Stiamo aspettando a settimane l'annuncio ufficiale: entrerà tra le discipline olimpiche. Gli impianti? Abbiamo messo la regola dei 5000 spettatori per la serie A: se vuoi giocare nel salotto buono, devi avere un impianto dignitoso. Sappiamo che ci saranno dei problemi nell'immediato, ma come già accaduto nel calcio, possiamo dare la spinta alla risoluzione di problemi locali. Viviamo di Nazionali. È un emozione unica e le vittorie in Nazionale si ricordano nel tempo. Ho avuto la fortuna di essere a fianco di campioni come Totti, Del Piero, Buffon e di un allenatore come Lippi quando abbiamo vinto il Campionato del Mondo del 2006. In questi giorni si dicono tante cose sulle possibili assenze degli Azzurri alle qualificazione di novembre per la concomitanza dell'Eurolega. Ricordo solo una cosa: esistono già precise norme per chi non risponde alle convocazioni in Nazionali”.

Ha preso poi la parola il presidente del CONI Giovanni Malagò: "Sono stato uno di voi. Con la Virtus Roma ho vinto una Supercoppa Italiana da Presidente, dopo essere stato amministratore delegato e il giorno della partita attraversavo Roma per andare al campo con le mie figlie. Quella degli impianti è il problema, se non uno dei maggiori problemi. In passato sono state fatte scelte che si sono rivelati errori pazzeschi: sono stati spesi tanti soldi per allungare le rose e non per creare una casa e oggi lo paghiamo. Quei presidenti non erano imprenditori, ma appassionati. Paghiamo le conseguenze di due non felici candidature disastrose: quelle all'Europeo di calcio del 2012 e quella al Mondiale di basket del 2014. Se vinte sarebbero state l'occasione per investire in impianti. Oggi sappiamo, come CONI, senza presunzione, gestire eventi. Ieri fra Internazionali di Tennis e Finale di Coppa Italia abbiamo avuto 114.000 spettatori paganti. In questo senso non mi spaventa se la Roma, un cliente per il CONI da 3 milioni di euro all'anno, costruisce un proprio stadio: dobbiamo lavorare su opportunità diverse. Utilizzo degli italiani? Nessuno ha la formula magica. Se i giocatori italiani sono cari, occorre costruire più giocatori italiani forti. Occorre lavorare sui settori giovanili al meglio, con persone competenti. Nel calcio l'Atalanta fa molto bene. È l'unico modo per avere un futuro diverso. Per femminile e 3X3 siamo sulla stessa barca. Le donne saranno sempre più importanti a livello internazionale per cui bisogna investire. Se ci muoviamo subito, possiamo essere protagonisti. Lo sport è in evoluzione continua: non si deve avere paura dei confronti. È necessario modernizzarsi e coinvolgere i giovani. Con le idee e con coraggio la fortuna vi premierà”.

Prima di affrontare le quattro tematiche prese in considerazione (Marketing e Comunicazione, Modello NBA, Impiantistica Sportiva, Tesseramento Atleti Stranieri) Matteo Mammì (Direttore Programmi Diritti e Produzioni) ha voluto salutare la platea. “Da uno studio che abbiamo condotto specificatamente per questo Summit siamo venuti a sapere che circa la metà degli appassionati di basket ha un abbonamento a Sky Sport. Il nostro impegno con la pallacanestro è totale ma non ci fermiamo qui: vogliamo lavorare sempre di più con i giovani, con le scuole, nell’organizzazione degli eventi insieme alla società. Grazie per aver scelto Sky per questo evento così prestigioso”.

Ha poi preso la parola Guido Rindi, Head of Marketing Intelligence di Sky. “Il nostro impegno con la pallacanestro è sotto gli occhi di tutti. Trasmettiamo Serie A, Serie A2, Eurolega, NBA, NCAA. Dal nostro studio è risultato che il basket è il quinto sport in Italia, il secondo per numero di praticanti. La visione di basket è quasi raddoppiata negli ultimi quattro anni ma ci sono ancora ampie opportunità di sviluppo, soprattutto provando a fidelizzare la componente più ampia di chi segue la pallacanestro ma lo fa in maniera episodica”.

Marketing e Comunicazione
Relatori: Egidio Bianchi, Paolo Bellino
Paolo Bellino, direttore generale di RCS Sport ha sottolineato la centralità della Nazionale italiana nell’ambito delle strategie di Marketing. “Lavoriamo con tante discipline ma la pallacanestro è per noi importantissima. Lo scorso anno abbiamo organizzato il torneo Preolimpico di Torino e al di là del risultato sportivo che non ci ha premiato, il riscontro di pubblico e di interesse verso gli Azzurri è stato incredibile. Sarebbe interessante spalmare la visibilità dei nostri giocatori per 12 mesi, in questo senso la finestra invernale prevista da FIBA viene incontro alle nostre esigenze. Ci aspettiamo anche una crescita importante dal movimento femminile, il progetto dedicato alle ragazze del 2003 presentato oggi dal presidente Petrucci potrebbe costituire un’altra opportunità di Comunicazione interessante, sulla scia di quanto fatto anni fa con “Ginnaste”.
E’ stata poi la volta del presidente della Legabasket Serie A Egidio Bianchi. “Abbiamo provato a ri-valorizzare il campionato di Serie A attraendo nuove generazioni di tifosi, che garantiscano una rinnovata e costante crescita del movimento in Italia. Riportare il fan al centro dell’attenzione, ascoltandolo e agendo con coerenza. Questa è la nostra missione”.

Modello NBA
Relatori: Pietro Basciano, Carlo Mornati, Umberto Zapelloni
Il primo a parlare è stato Ed Epsworth, Vice-Presidente EMEA, che ha elencato sommariamente i principi che regolano la NBA, il campionato professionistico statunitense.

Poi è stata la volta di Pietro Basciano, presidente della Lega Nazionale Pallacanestro. “La nostra è una Lega dinamica e in crescita. A nostro avviso è necessaria la trasformazione di impianti sportivi in centri di aggregazione. Il nostro modello negli ultimi anni si è rivelato vincente, per tante ragioni: l’equilibrio in campo, l’incertezza delle fasi finali dei campionati, l’aumento di spettatori e incassi, l’incremento dei ricavi da sponsorizzazione, i tanti giocatori italiani in campo, l’attenzione al reclutamento e ai settori giovanili da parte di molti nostri club. Penso all’A2 come una possibile lega di sviluppo, che lavori in sinergia con la Serie A condividendo strategie e obiettivi”.

Così il Vice direttore della Gazzetta dello Sport Umberto Zapelloni: “Il modello delle franchigie nel mondo dello sport va preso in considerazione perché spesso è sinonimo di business. Lo stesso basket europeo con l’Eurolega sta sperimentando il modello del campionato chiuso ma non sono sicuro che abbia prodotto del basket migliore. Ha prodotto più partite di cartello, più sfide tra big, ma finora alla vigilia della Final 4 non mi sento di dire che la qualità del gioco abbia avuto un salto in avanti. La NBA? A chi non farebbe gola un campionato con 18 grandi città, 18 piazze con palazzetti da oltre 5000 posti. Una risposta potrei darla leggendo l’Albo d’oro del nostro campionato. Quante favole straordinarie come quella di Cantù non avremmo potuto raccontare se avessimo ridotto la Serie A in una lega chiusa riservata solo alle grandi piazze? Il campionato stile NBA, senza retrocessioni e promozioni, non credo sia importabile. Uno sport che non voglia diventare solo un business ha bisogno di promozioni e retrocessioni. Se non ci fosse in ballo anche una retrocessione che senso avrebbe Juventus-Crotone?  Quello di cui ha più bisogno il basket è il recupero delle grandi piazze che hanno fatto la storia della pallacanestro, il recupero di città come Roma e Napoli. Ma non serve annetterle per editto papale, serve che arrivino nella massima serie perché alla fine di un programma di crescita”.

Carlo Mornati, vice Segretario del CONI, ha definito il basket lo sport olimpico per eccellenza ribadendo la centralità degli sport di squadra negli appuntamenti olimpici stessi. “La tutela delle Nazionali è una nostra priorità, in questo senso auspichiamo formule di campionato che consentano soprattutto agli atleti italiani di esprimersi e di valorizzarsi. Il miglioramento passa attraverso la trasformazione qualitativa del prodotto: dal semplice evento sportivo è necessario passare all’entertainment favorendo la partecipazione di nuclei familiari per abbassare l’età media degli spettatori ricreando modelli societari che favoriscano una maggiore identificazione da parte degli appassionati”.

Impiantistica Sportiva
Relatori: Francesco Romussi
Francesco Romussi, amministratore delegato Coninet, ha parlato di una nuova e diversa cultura del management dell'impiantistica sportiva utilizzando le tipologie già esistenti a favore sia degli atleti che utilizzano gli impianti di base, sia degli spettatori delle strutture che possono ospitare i grandi eventi. La necessità di gestire gli impianti sportivi con manager ad hoc, anche a prescinder dell'evento sportivo e che coinvolga il pubblico in esperienze che prolunghino la presenza nella struttura sportiva, è la sfida da affrontare. "Il nostro competitor è il centro commerciale, dove gli spettatori possano rimanere a proprio agio oltre il momento sportivo”.

Tesseramento Atleti Stranieri
Relatori: Bogdan Tanjevic, Umberto Gandini, Demetrio Albertini
Umberto Gandini, Amministratore Delegato dell’A.S. Roma ha lamentato una scarsa identificazione tra tifosi e squadra di riferimento. Colpa anche delle finestre di mercato sempre aperte, a differenza del calcio. I problemi della Nazionale non possono essere risolti esclusivamente con regole restrittive nei confronti degli atleti stranieri.

E’ stata poi la volta di Demetrio Albertini, dirigente sportivo ed ex vice-presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio. “Voglio sottolineare l’importanza delle seconde squadre, nel calcio come nella pallacanestro, perché così si possono allevare nel modo più efficace i migliori talenti. Lavorare forte sul Settore Giovanile incrementa il senso di appartenenza dei giocatori e del pubblico, in Italia in questo senso abbiamo ampi margini di crescita. Nel nostro campionato normalmente devi arrivare a 24-25 per toccare le 100 presenze, in Spagna accade a 21-22 anni”.

Battitore libero del Summit, che ha visto il confronto costruttivo con i tanti giornalisti presenti negli studi di Sky Sport, è stato Bogdan Tanjevic. “Possiamo imparare tante cose dalla NBA, ad esempio la lealtà e il fatto che ci sia un solo grado di comando, ovvero il Commissioner. Negli Stati Uniti gli arbitri sono spesso ex giocatori e sono estremamente professionalizzati. In Italia vedo tanti giocatori stranieri che in campo pensano solo ai fatti propri, gente che palleggia 25 volte e poi tira. Squadre con poca identità. Mi piace più il campionato di A2 rispetto a quello di Serie A perché vedo entusiasmo e tanti giovani che in campo danno tutto. E poi ci dobbiamo mettere d’accordo sulla definizione di giovane. Sento dire che ancora lo è Amedeo Della Valle, che ha già 24 anni. Io a 24 anni ho smesso di giocare…”.

 

Ufficio Stampa FIP

Leggi...
18/05/2017

Comunicati FIPConfronto e idee per il futuro del basket italiano

Gli studi di Sky Italia hanno ospitato oggi l’Italian Basketball Summit, un momento di incontro e dibattito sullo stato e sul futuro della pallacanestro italiana, all’interno del quale si sono confrontate le diversi componenti del nostro movimento e personalità illustri di altre discipline

Ha avviato i lavori del Summit, coordinato dal giornalista di Sky Sport Alessandro Mamoli, il presidente della Fip Giovanni Petrucci. “Siamo a Sky perché Sky è la nostra casa: ha investito per i prossimi anni nel basket e lo racconta con seri professionisti. Il presidente del CONI Giovanni Malagò ci ha raggiunto, confermando il fatto che è sempre stato vicino al basket anche perché viene proprio dal nostro mondo. Da anni non avevamo un occasione come oggi, dall'inizio degli anni Novanta. È l'occasione per dire ciò che si pensa per il futuro del nostro basket. In Italia gli sport professionistici per legge sono due: calcio e basket. Il calcio è lo sport popolare per eccellenza. Si parla di calcio per due motivi su tutti: per le idee che porta e per i risultati. Oggi è il momento di proporre idee. Stiamo investendo sul basket femminile, abbiamo ricevuto un numero di richieste straordinarie per il Liceo Sportivo del CONI che prevede la pratica del basket presso il Centro dell'Acqua Acetosa di Roma con il Centro di Medicina sportiva sempre a disposizione. L'idea, a cui abbiamo aderito immediatamente, è del presidente Malagò e del vice segretario Carlo Mornati. Ci andranno le ragazze del 2003 dal prossimo anno scolastico. Il 3X3? Stiamo aspettando a settimane l'annuncio ufficiale: entrerà tra le discipline olimpiche. Gli impianti? Abbiamo messo la regola dei 5000 spettatori per la serie A: se vuoi giocare nel salotto buono, devi avere un impianto dignitoso. Sappiamo che ci saranno dei problemi nell'immediato, ma come già accaduto nel calcio, possiamo dare la spinta alla risoluzione di problemi locali. Viviamo di Nazionali. È un emozione unica e le vittorie in Nazionale si ricordano nel tempo. Ho avuto la fortuna di essere a fianco di campioni come Totti, Del Piero, Buffon e di un allenatore come Lippi quando abbiamo vinto il Campionato del Mondo del 2006. In questi giorni si dicono tante cose sulle possibili assenze degli Azzurri alle qualificazione di novembre per la concomitanza dell'Eurolega. Ricordo solo una cosa: esistono già precise norme per chi non risponde alle convocazioni in Nazionali”.

Ha preso poi la parola il presidente del CONI Giovanni Malagò: "Sono stato uno di voi. Con la Virtus Roma ho vinto una Supercoppa Italiana da Presidente, dopo essere stato amministratore delegato e il giorno della partita attraversavo Roma per andare al campo con le mie figlie. Quella degli impianti è il problema, se non uno dei maggiori problemi. In passato sono state fatte scelte che si sono rivelati errori pazzeschi: sono stati spesi tanti soldi per allungare le rose e non per creare una casa e oggi lo paghiamo. Quei presidenti non erano imprenditori, ma appassionati. Paghiamo le conseguenze di due non felici candidature disastrose: quelle all'Europeo di calcio del 2012 e quella al Mondiale di basket del 2014. Se vinte sarebbero state l'occasione per investire in impianti. Oggi sappiamo, come CONI, senza presunzione, gestire eventi. Ieri fra Internazionali di Tennis e Finale di Coppa Italia abbiamo avuto 114.000 spettatori paganti. In questo senso non mi spaventa se la Roma, un cliente per il CONI da 3 milioni di euro all'anno, costruisce un proprio stadio: dobbiamo lavorare su opportunità diverse. Utilizzo degli italiani? Nessuno ha la formula magica. Se i giocatori italiani sono cari, occorre costruire più giocatori italiani forti. Occorre lavorare sui settori giovanili al meglio, con persone competenti. Nel calcio l'Atalanta fa molto bene. È l'unico modo per avere un futuro diverso. Per femminile e 3X3 siamo sulla stessa barca. Le donne saranno sempre più importanti a livello internazionale per cui bisogna investire. Se ci muoviamo subito, possiamo essere protagonisti. Lo sport è in evoluzione continua: non si deve avere paura dei confronti. È necessario modernizzarsi e coinvolgere i giovani. Con le idee e con coraggio la fortuna vi premierà”.

Prima di affrontare le quattro tematiche prese in considerazione (Marketing e Comunicazione, Modello NBA, Impiantistica Sportiva, Tesseramento Atleti Stranieri) Matteo Mammì (Direttore Programmi Diritti e Produzioni) ha voluto salutare la platea. “Da uno studio che abbiamo condotto specificatamente per questo Summit siamo venuti a sapere che circa la metà degli appassionati di basket ha un abbonamento a Sky Sport. Il nostro impegno con la pallacanestro è totale ma non ci fermiamo qui: vogliamo lavorare sempre di più con i giovani, con le scuole, nell’organizzazione degli eventi insieme alla società. Grazie per aver scelto Sky per questo evento così prestigioso”.

Ha poi preso la parola Guido Rindi, Head of Marketing Intelligence di Sky. “Il nostro impegno con la pallacanestro è sotto gli occhi di tutti. Trasmettiamo Serie A, Serie A2, Eurolega, NBA, NCAA. Dal nostro studio è risultato che il basket è il quinto sport in Italia, il secondo per numero di praticanti. La visione di basket è quasi raddoppiata negli ultimi quattro anni ma ci sono ancora ampie opportunità di sviluppo, soprattutto provando a fidelizzare la componente più ampia di chi segue la pallacanestro ma lo fa in maniera episodica”.

Marketing e Comunicazione
Relatori: Egidio Bianchi, Paolo Bellino
Paolo Bellino, direttore generale di RCS Sport ha sottolineato la centralità della Nazionale italiana nell’ambito delle strategie di Marketing. “Lavoriamo con tante discipline ma la pallacanestro è per noi importantissima. Lo scorso anno abbiamo organizzato il torneo Preolimpico di Torino e al di là del risultato sportivo che non ci ha premiato, il riscontro di pubblico e di interesse verso gli Azzurri è stato incredibile. Sarebbe interessante spalmare la visibilità dei nostri giocatori per 12 mesi, in questo senso la finestra invernale prevista da FIBA viene incontro alle nostre esigenze. Ci aspettiamo anche una crescita importante dal movimento femminile, il progetto dedicato alle ragazze del 2003 presentato oggi dal presidente Petrucci potrebbe costituire un’altra opportunità di Comunicazione interessante, sulla scia di quanto fatto anni fa con “Ginnaste”.
E’ stata poi la volta del presidente della Legabasket Serie A Egidio Bianchi. “Abbiamo provato a ri-valorizzare il campionato di Serie A attraendo nuove generazioni di tifosi, che garantiscano una rinnovata e costante crescita del movimento in Italia. Riportare il fan al centro dell’attenzione, ascoltandolo e agendo con coerenza. Questa è la nostra missione”.

Modello NBA
Relatori: Pietro Basciano, Carlo Mornati, Umberto Zapelloni
Il primo a parlare è stato Ed Epsworth, Vice-Presidente EMEA, che ha elencato sommariamente i principi che regolano la NBA, il campionato professionistico statunitense.

Poi è stata la volta di Pietro Basciano, presidente della Lega Nazionale Pallacanestro. “La nostra è una Lega dinamica e in crescita. A nostro avviso è necessaria la trasformazione di impianti sportivi in centri di aggregazione. Il nostro modello negli ultimi anni si è rivelato vincente, per tante ragioni: l’equilibrio in campo, l’incertezza delle fasi finali dei campionati, l’aumento di spettatori e incassi, l’incremento dei ricavi da sponsorizzazione, i tanti giocatori italiani in campo, l’attenzione al reclutamento e ai settori giovanili da parte di molti nostri club. Penso all’A2 come una possibile lega di sviluppo, che lavori in sinergia con la Serie A condividendo strategie e obiettivi”.

Così il Vice direttore della Gazzetta dello Sport Umberto Zapelloni: “Il modello delle franchigie nel mondo dello sport va preso in considerazione perché spesso è sinonimo di business. Lo stesso basket europeo con l’Eurolega sta sperimentando il modello del campionato chiuso ma non sono sicuro che abbia prodotto del basket migliore. Ha prodotto più partite di cartello, più sfide tra big, ma finora alla vigilia della Final 4 non mi sento di dire che la qualità del gioco abbia avuto un salto in avanti. La NBA? A chi non farebbe gola un campionato con 18 grandi città, 18 piazze con palazzetti da oltre 5000 posti. Una risposta potrei darla leggendo l’Albo d’oro del nostro campionato. Quante favole straordinarie come quella di Cantù non avremmo potuto raccontare se avessimo ridotto la Serie A in una lega chiusa riservata solo alle grandi piazze? Il campionato stile NBA, senza retrocessioni e promozioni, non credo sia importabile. Uno sport che non voglia diventare solo un business ha bisogno di promozioni e retrocessioni. Se non ci fosse in ballo anche una retrocessione che senso avrebbe Juventus-Crotone?  Quello di cui ha più bisogno il basket è il recupero delle grandi piazze che hanno fatto la storia della pallacanestro, il recupero di città come Roma e Napoli. Ma non serve annetterle per editto papale, serve che arrivino nella massima serie perché alla fine di un programma di crescita”.

Carlo Mornati, vice Segretario del CONI, ha definito il basket lo sport olimpico per eccellenza ribadendo la centralità degli sport di squadra negli appuntamenti olimpici stessi. “La tutela delle Nazionali è una nostra priorità, in questo senso auspichiamo formule di campionato che consentano soprattutto agli atleti italiani di esprimersi e di valorizzarsi. Il miglioramento passa attraverso la trasformazione qualitativa del prodotto: dal semplice evento sportivo è necessario passare all’entertainment favorendo la partecipazione di nuclei familiari per abbassare l’età media degli spettatori ricreando modelli societari che favoriscano una maggiore identificazione da parte degli appassionati”.

Impiantistica Sportiva
Relatori: Francesco Romussi
Francesco Romussi, amministratore delegato Coninet, ha parlato di una nuova e diversa cultura del management dell'impiantistica sportiva utilizzando le tipologie già esistenti a favore sia degli atleti che utilizzano gli impianti di base, sia degli spettatori delle strutture che possono ospitare i grandi eventi. La necessità di gestire gli impianti sportivi con manager ad hoc, anche a prescinder dell'evento sportivo e che coinvolga il pubblico in esperienze che prolunghino la presenza nella struttura sportiva, è la sfida da affrontare. "Il nostro competitor è il centro commerciale, dove gli spettatori possano rimanere a proprio agio oltre il momento sportivo”.

Tesseramento Atleti Stranieri
Relatori: Bogdan Tanjevic, Umberto Gandini, Demetrio Albertini
Umberto Gandini, Amministratore Delegato dell’A.S. Roma ha lamentato una scarsa identificazione tra tifosi e squadra di riferimento. Colpa anche delle finestre di mercato sempre aperte, a differenza del calcio. I problemi della Nazionale non possono essere risolti esclusivamente con regole restrittive nei confronti degli atleti stranieri.

E’ stata poi la volta di Demetrio Albertini, dirigente sportivo ed ex vice-presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio. “Voglio sottolineare l’importanza delle seconde squadre, nel calcio come nella pallacanestro, perché così si possono allevare nel modo più efficace i migliori talenti. Lavorare forte sul Settore Giovanile incrementa il senso di appartenenza dei giocatori e del pubblico, in Italia in questo senso abbiamo ampi margini di crescita. Nel nostro campionato normalmente devi arrivare a 24-25 per toccare le 100 presenze, in Spagna accade a 21-22 anni”.

Battitore libero del Summit, che ha visto il confronto costruttivo con i tanti giornalisti presenti negli studi di Sky Sport, è stato Bogdan Tanjevic. “Possiamo imparare tante cose dalla NBA, ad esempio la lealtà e il fatto che ci sia un solo grado di comando, ovvero il Commissioner. Negli Stati Uniti gli arbitri sono spesso ex giocatori e sono estremamente professionalizzati. In Italia vedo tanti giocatori stranieri che in campo pensano solo ai fatti propri, gente che palleggia 25 volte e poi tira. Squadre con poca identità. Mi piace più il campionato di A2 rispetto a quello di Serie A perché vedo entusiasmo e tanti giovani che in campo danno tutto. E poi ci dobbiamo mettere d’accordo sulla definizione di giovane. Sento dire che ancora lo è Amedeo Della Valle, che ha già 24 anni. Io a 24 anni ho smesso di giocare…”.

 

Ufficio Stampa FIP


Leggi...
18/05/2017

Comunicati FIP
Le Azzurre la indosseranno al prossimo Europeo

La nuova Maglia delle Nazionali è stata presentata oggi a Milano nel corso dell’Italian Basketball Summit.
La nuova divisa, nata dalla fantasia dei grafici Spalding Italia, presenta due versioni: azzurro nazionale e bianco elegante. Il design unisce tradizione e modernità grazie ai suoi elementi distintivi: il nuovo logo Italia, la palla a spicchi tono su tono, le rifiniture a contrasto che la rendono particolarmente accattivante e lo scudetto tricolore.
La versione femminile si distingue per la vestibilità maggiormente aderente e presenta un colletto dalla forma particolare che rende la divisa unica nel suo genere.
Il tessuto tecnico, studiato per supportare la performance agonistica di alto livello, grazie alla struttura in mesh conferisce agli atleti una particolare sensazione di leggerezza.
I colori, merito della tecnica di stampa in sublimato, risultano brillanti e duraturi.

La prima Nazionale a indossare la nuova Maglia (già in vendita su www.fip.it) sarà la Femminile, che dal 16 al 25 giocherà il Campionato Europeo in Repubblica Ceca.

Le Azzurre sono già al lavoro all’Acqua Acetosa dalla scorsa settimana, l’attività della squadra di Andrea Capobianco è stata presentata oggi dal coach, presente negli studi di Sky Italia insieme a Cecilia Zandalasini e al capitano Raffaella Masciadri.

“Lavorare con queste ragazze è straordinario – ha spiegato coach Capobianco – perché provano ogni giorno a superarsi. Mi piace allenarle perché hanno scelto di diventare più brave, perché hanno un’eccellente attitudine al lavoro. E’ una squadra eterogenea, ho chiesto alle più esperte di indirizzare le giovani e a queste ultimo tanto  entusiasmo. Alla vigilia di un Europeo al quale arriviamo da prime classificate nel nostro girone non mi sento di promettere alcun risultato. Quello che posso garantire però è il lavoro e il sudore per onorare al meglio questa Maglia. Che per noi rimane la più bella del mondo”.

“Inizierò la mia preparazione per l’Europeo domenica prossima – ha detto Raffaella Masciadri – ma so già che troverò la solita atmosfera magica. La base della squadra è consolidata, con l’avvento di Andrea Capobianco e del suo staff siamo cresciute ancora di più perché ogni giorno riceviamo stimoli tecnici e motivazionali. Per me questo è l’ennesimo Europeo, spero sia quello che rilanci definitivamente il nostro movimento. A livello giovanile abbiamo ottenuto grandi risultati negli ultimi anni, ora tocca a noi. Sarà un Europeo lungo ed equilibrato, sapremo farci trovare pronte”.

La Nazionale giocherà un torneo a Latina dal 26 al 28 maggio con Belgio, Ungheria e Russia (diretta su www.fip.it). Seguirà il 2 e il 3 giugno uno stage a Roma con la Grecia e poi il triangolare di Mulhouse con Francia e Spagna (9-10 giugno), prima della partenza per la Repubblica Ceca dove le Azzurre esordiranno il 16 giugno all’Europeo con la Bielorussia.

Il giorno dopo si torna in campo con la Turchia, il 19 ultimo impegno con la Slovacchia. Ai quarti passa solo la prima, seconde e terze si incrociano negli ottavi. La quarta è eliminata.


Le convocate
Martina Bestagno            (’90, 1.89, C, Famila Basket Schio)
Debora Carangelo            (’92, 1.69, P. Umana Reyes Venezia Mestre)
Sabrina Cinili                      (’89, 191, A, Saces Mapei Napoli)
Chiara Consolini               (’88, 185, G, Passalacqua Ragusa)
Martina Crippa                  (’89, 178, G/A, Gesam Lucca)
Valeria De Pretto             (’91, 1.85, A, Cestistica Spezzina La Spezia)
Francesca Dotto               (’93, 1.70, P, Gesam Lucca)
Marcella Filippi                 (’85, 1.80, A, San Martino Di Lupari)
Alessandra Formica      (’93, 1.89, C, Passalacqua Ragusa)
Giulia Gatti                           (’89, 1.68, P, Famila Basket Schio)
Gaia Gorini                           (’92, 181, P/G, Passalacqua Ragusa)
Martina Kacerik               (’96, 181, G, Fixi Piramis Torino)
Laura Macchi                      (’79, 1.88, A, Famila Basket Schio)
Raffaella Masciadri         (’80, 1.85, G-A, Famila Basket Schio)
Elisa Penna                           (’95, 1.90, A, Wake Forest University)
Kathrin Ress                       (’85, 1.93, C, Famila Basket Schio)
Martina Sandri                  (’88, 1.84, A, Umana Reyer Venezia Mestre)
Giorgia Sottana                 (’88, 1.75, P-G, Famila Basket Schio)
Laura Spreafico                 (’91, 1.80, G, Passalacqua Ragusa)
Marzia Tagliamento       (’96, 1.81, G-A, Famila Basket Schio)
Federica Tognalini          (’91, 1.82, A, Gesam Lucca)
Cecilia Zandalasini          (’96, 1.85, A, Famila Basket Schio)
Allenatore: Andrea Capobianco
Assistenti: Giovanni Lucchesi, Antonio Bocchino

FIBA EuroBasket Women 2017
Il calendario del girone B
16 giugno
Italia-Bielorussia; Slovacchia-Turchia
17 giugno
Italia-Turchia; Bielorussia-Slovacchia
19 giugno
Italia-Slovacchia; Turchia-Bielorussia

La Formula
Quattro gironi da quattro squadre, due a Praga e due a Hradec Kralove: le prime accedono direttamente ai quarti di finale, le ultime vengono eliminate, seconde e terze si affrontano (gruppo A si incrocia con B, C con D) per un posto nei quarti di finale. Da quel momento scontri diretti fino alla finale per l’Oro.

Tutti i gironi
Girone A (Hradec Kralove): Spagna, Ucraina, Repubblica Ceca, Ungheria
Girone B (Hradec Kralove): Turchia, Bielorussia, Slovacchia, ITALIA
Girone C (Praga): Francia, Serbia, Grecia, Slovenia
Girone D (Praga): Russia, Montenegro, Lettonia, Belgio

 

------------------------------------

Citroën Italia Top Sponsor della Federazione Italiana Pallacanestro. La storica casa automobilistica francese al fianco delle Nazionali Azzurre per l’avventura Europea 2017

 

La Federazione Italiana Pallacanestro è lieta di annunciare un accordo di sponsorship con il marchio Citroën Italia per l’anno 2017. La storica casa automobilistica francese viaggerà al fianco delle Nazionali Azzurre maschili e femminili impegnate nei rispettivi campionati europei di categoria della prossima estate.

Selezionare e assemblare con cura e professionalità ingranaggi diversi per ottenere un unico prodotto in grado di essere al tempo stesso vincente, rispettoso dei propri valori e tendente all’innovazione è ciò che avvicina la Fip, attraverso le squadre nazionali, e Citroën che da quasi cento anni è leader nella costruzione di automobili in Europa e nel mondo.

La prima uscita ufficiale vedrà il logo Citroën sui pantaloncini della Nazionale femminile che dal 16 al 25 giugno disputerà l’EuroBasket Women 2017 in Repubblica Ceca. Le ragazze di coach Capobianco, mix di giovani talenti e titolate veterane, proverà a fare un ulteriore passo avanti in campo internazionale.
La Nazionale maschile, sotto la guida del CT Ettore Messina, sarà impegnata nell’EuroBasket 2017 dal 31 agosto al 17 settembre. La fase a gironi avrà luogo a Tel Aviv in Israele. In caso di qualificazione la fase finale si giocherà a Istanbul in Turchia.

“Le Nazionali sono la nostra eccellenza – ha commentato il presidente Fip Giovanni Petrucci – e avere al nostro fianco un’azienda come Citroën, anch’essa un’eccellenza nel campo automobilistico, non può che renderci orgogliosi. L’accordo non è soltanto economico ma anche di valori: Citroën è innovazione che guarda al futuro senza dimenticare le proprie origini. Per molti versi proprio quello che sono le Nazionali. Abbiamo grandi traguardi da raggiungere questa estate: insieme potremo fare molta strada”.

“Con l'accordo di collaborazione con la FIP Citroën Italia rafforza il legame con la pallacanestro italiana, dove peraltro è già presente come title sponsor dei campionati nazionali di A2 e B, con cui condivide valori positivi fondamentali, quali spirito di squadra, lealtà, integrazione, voglia di emergere. Valori che – ha dichiarato Angelo Simone, Direttore di Citroën in Italia – il nostro Marchio sintetizza nell'espressione “Feel Good”. L'abbinamento alla pallacanestro di vertice ci consente anche di incontrare una vasta platea di appassionati, giovani e famiglie, appartenenti a tutte le categorie sociali e demografiche, che permetterà ai nostri Concessionari di impegnarsi in attività locali, mettendo in campo le proprie iniziative mirate”.
Oltre alla presenza sulla divisa, Citroën Italia fornirà anche il parco vetture composto dai modelli della sua gamma più adatti (Grand C4 Picasso, SpaceTourer, Nuova C3) che, appositamente personalizzate, saranno utilizzate per gli spostamenti di dirigenti e giocatori negli impegni delle Nazionali Azzurre.

Ufficio Stampa Fip

Leggi...
18/05/2017

Comunicati FIPLe Azzurre la indosseranno al prossimo Europeo

La nuova Maglia delle Nazionali è stata presentata oggi a Milano nel corso dell’Italian Basketball Summit.
La nuova divisa, nata dalla fantasia dei grafici Spalding Italia, presenta due versioni: azzurro nazionale e bianco elegante. Il design unisce tradizione e modernità grazie ai suoi elementi distintivi: il nuovo logo Italia, la palla a spicchi tono su tono, le rifiniture a contrasto che la rendono particolarmente accattivante e lo scudetto tricolore.
La versione femminile si distingue per la vestibilità maggiormente aderente e presenta un colletto dalla forma particolare che rende la divisa unica nel suo genere.
Il tessuto tecnico, studiato per supportare la performance agonistica di alto livello, grazie alla struttura in mesh conferisce agli atleti una particolare sensazione di leggerezza.
I colori, merito della tecnica di stampa in sublimato, risultano brillanti e duraturi.

La prima Nazionale a indossare la nuova Maglia (già in vendita su www.fip.it) sarà la Femminile, che dal 16 al 25 giocherà il Campionato Europeo in Repubblica Ceca.

Le Azzurre sono già al lavoro all’Acqua Acetosa dalla scorsa settimana, l’attività della squadra di Andrea Capobianco è stata presentata oggi dal coach, presente negli studi di Sky Italia insieme a Cecilia Zandalasini e al capitano Raffaella Masciadri.

“Lavorare con queste ragazze è straordinario – ha spiegato coach Capobianco – perché provano ogni giorno a superarsi. Mi piace allenarle perché hanno scelto di diventare più brave, perché hanno un’eccellente attitudine al lavoro. E’ una squadra eterogenea, ho chiesto alle più esperte di indirizzare le giovani e a queste ultimo tanto  entusiasmo. Alla vigilia di un Europeo al quale arriviamo da prime classificate nel nostro girone non mi sento di promettere alcun risultato. Quello che posso garantire però è il lavoro e il sudore per onorare al meglio questa Maglia. Che per noi rimane la più bella del mondo”.

“Inizierò la mia preparazione per l’Europeo domenica prossima – ha detto Raffaella Masciadri – ma so già che troverò la solita atmosfera magica. La base della squadra è consolidata, con l’avvento di Andrea Capobianco e del suo staff siamo cresciute ancora di più perché ogni giorno riceviamo stimoli tecnici e motivazionali. Per me questo è l’ennesimo Europeo, spero sia quello che rilanci definitivamente il nostro movimento. A livello giovanile abbiamo ottenuto grandi risultati negli ultimi anni, ora tocca a noi. Sarà un Europeo lungo ed equilibrato, sapremo farci trovare pronte”.

La Nazionale giocherà un torneo a Latina dal 26 al 28 maggio con Belgio, Ungheria e Russia (diretta su www.fip.it). Seguirà il 2 e il 3 giugno uno stage a Roma con la Grecia e poi il triangolare di Mulhouse con Francia e Spagna (9-10 giugno), prima della partenza per la Repubblica Ceca dove le Azzurre esordiranno il 16 giugno all’Europeo con la Bielorussia.

Il giorno dopo si torna in campo con la Turchia, il 19 ultimo impegno con la Slovacchia. Ai quarti passa solo la prima, seconde e terze si incrociano negli ottavi. La quarta è eliminata.


Le convocate
Martina Bestagno            (’90, 1.89, C, Famila Basket Schio)
Debora Carangelo            (’92, 1.69, P. Umana Reyes Venezia Mestre)
Sabrina Cinili                      (’89, 191, A, Saces Mapei Napoli)
Chiara Consolini               (’88, 185, G, Passalacqua Ragusa)
Martina Crippa                  (’89, 178, G/A, Gesam Lucca)
Valeria De Pretto             (’91, 1.85, A, Cestistica Spezzina La Spezia)
Francesca Dotto               (’93, 1.70, P, Gesam Lucca)
Marcella Filippi                 (’85, 1.80, A, San Martino Di Lupari)
Alessandra Formica      (’93, 1.89, C, Passalacqua Ragusa)
Giulia Gatti                           (’89, 1.68, P, Famila Basket Schio)
Gaia Gorini                           (’92, 181, P/G, Passalacqua Ragusa)
Martina Kacerik               (’96, 181, G, Fixi Piramis Torino)
Laura Macchi                      (’79, 1.88, A, Famila Basket Schio)
Raffaella Masciadri         (’80, 1.85, G-A, Famila Basket Schio)
Elisa Penna                           (’95, 1.90, A, Wake Forest University)
Kathrin Ress                       (’85, 1.93, C, Famila Basket Schio)
Martina Sandri                  (’88, 1.84, A, Umana Reyer Venezia Mestre)
Giorgia Sottana                 (’88, 1.75, P-G, Famila Basket Schio)
Laura Spreafico                 (’91, 1.80, G, Passalacqua Ragusa)
Marzia Tagliamento       (’96, 1.81, G-A, Famila Basket Schio)
Federica Tognalini          (’91, 1.82, A, Gesam Lucca)
Cecilia Zandalasini          (’96, 1.85, A, Famila Basket Schio)
Allenatore: Andrea Capobianco
Assistenti: Giovanni Lucchesi, Antonio Bocchino

FIBA EuroBasket Women 2017
Il calendario del girone B
16 giugno
Italia-Bielorussia; Slovacchia-Turchia
17 giugno
Italia-Turchia; Bielorussia-Slovacchia
19 giugno
Italia-Slovacchia; Turchia-Bielorussia

La Formula
Quattro gironi da quattro squadre, due a Praga e due a Hradec Kralove: le prime accedono direttamente ai quarti di finale, le ultime vengono eliminate, seconde e terze si affrontano (gruppo A si incrocia con B, C con D) per un posto nei quarti di finale. Da quel momento scontri diretti fino alla finale per l’Oro.

Tutti i gironi
Girone A (Hradec Kralove): Spagna, Ucraina, Repubblica Ceca, Ungheria
Girone B (Hradec Kralove): Turchia, Bielorussia, Slovacchia, ITALIA
Girone C (Praga): Francia, Serbia, Grecia, Slovenia
Girone D (Praga): Russia, Montenegro, Lettonia, Belgio

 

------------------------------------

Citroën Italia Top Sponsor della Federazione Italiana Pallacanestro. La storica casa automobilistica francese al fianco delle Nazionali Azzurre per l’avventura Europea 2017

 

La Federazione Italiana Pallacanestro è lieta di annunciare un accordo di sponsorship con il marchio Citroën Italia per l’anno 2017. La storica casa automobilistica francese viaggerà al fianco delle Nazionali Azzurre maschili e femminili impegnate nei rispettivi campionati europei di categoria della prossima estate.

Selezionare e assemblare con cura e professionalità ingranaggi diversi per ottenere un unico prodotto in grado di essere al tempo stesso vincente, rispettoso dei propri valori e tendente all’innovazione è ciò che avvicina la Fip, attraverso le squadre nazionali, e Citroën che da quasi cento anni è leader nella costruzione di automobili in Europa e nel mondo.

La prima uscita ufficiale vedrà il logo Citroën sui pantaloncini della Nazionale femminile che dal 16 al 25 giugno disputerà l’EuroBasket Women 2017 in Repubblica Ceca. Le ragazze di coach Capobianco, mix di giovani talenti e titolate veterane, proverà a fare un ulteriore passo avanti in campo internazionale.
La Nazionale maschile, sotto la guida del CT Ettore Messina, sarà impegnata nell’EuroBasket 2017 dal 31 agosto al 17 settembre. La fase a gironi avrà luogo a Tel Aviv in Israele. In caso di qualificazione la fase finale si giocherà a Istanbul in Turchia.

“Le Nazionali sono la nostra eccellenza – ha commentato il presidente Fip Giovanni Petrucci – e avere al nostro fianco un’azienda come Citroën, anch’essa un’eccellenza nel campo automobilistico, non può che renderci orgogliosi. L’accordo non è soltanto economico ma anche di valori: Citroën è innovazione che guarda al futuro senza dimenticare le proprie origini. Per molti versi proprio quello che sono le Nazionali. Abbiamo grandi traguardi da raggiungere questa estate: insieme potremo fare molta strada”.

“Con l'accordo di collaborazione con la FIP Citroën Italia rafforza il legame con la pallacanestro italiana, dove peraltro è già presente come title sponsor dei campionati nazionali di A2 e B, con cui condivide valori positivi fondamentali, quali spirito di squadra, lealtà, integrazione, voglia di emergere. Valori che – ha dichiarato Angelo Simone, Direttore di Citroën in Italia – il nostro Marchio sintetizza nell'espressione “Feel Good”. L'abbinamento alla pallacanestro di vertice ci consente anche di incontrare una vasta platea di appassionati, giovani e famiglie, appartenenti a tutte le categorie sociali e demografiche, che permetterà ai nostri Concessionari di impegnarsi in attività locali, mettendo in campo le proprie iniziative mirate”.
Oltre alla presenza sulla divisa, Citroën Italia fornirà anche il parco vetture composto dai modelli della sua gamma più adatti (Grand C4 Picasso, SpaceTourer, Nuova C3) che, appositamente personalizzate, saranno utilizzate per gli spostamenti di dirigenti e giocatori negli impegni delle Nazionali Azzurre.

Ufficio Stampa Fip


Leggi...
12/05/2017

Comunicati FIP
Si è tenuto a Roma, il Consiglio federale della FIP presieduto dal dott. Giovanni Petrucci.
Il Consiglio si è tenuto presso la sede della FIPAV. Il presidente Petrucci, ad inizio seduta, ha ringraziato il presidente della Federazione Italiana Pallavolo Bruno Cattaneo e il segretario generale Alberto Rabiti per la cordiale ospitalità.

Tra i principali argomenti trattati:

CONI
Il presidente Petrucci e il Consiglio federale hanno fatto i più sentiti complimenti al presidente CONI Giovanni Malagò per la meritata rielezione dell’11 maggio e per aver sempre supportato il mondo del basket.

AZZURRI
Massimo Bulleri ed Alex Righetti, azzurri medaglia d’argento ai Giochi Olimpici di Atene 2004, che si sono appena ritirati dall’attività agonistica, sono stati celebrati e festeggiati dal Consiglio federale. Riconoscimenti sono andati anche ai consiglieri federali Alessandro Abbio (campione d’Europa 1999) e Giacomo Galanda (campione d’Europa 1999 e Argento ai Giochi Olimpici di Atene 2004).

LUCCA e VENEZIA
Il presidente Petrucci si è congratulato con la Gesam Gas LeMura Lucca per lo storico scudetto conquistato nel campionato di serie A1 femminile. Complimenti anche all’Umana Reyer Venezia per la partecipazione alla prima edizione delle Final Four della Basketball Champions League che si sono tenute a Tenerife.

ITALIAN BASKETBALL SUMMIT
Giovedì 18 maggio, dalle 14.00, si terrà a Milano presso la sede di Sky Italia, l’Italian Basketball Summit, momento di incontro e dibattito sullo stato e sul futuro della pallacanestro italiana. Nel corso della manifestazione saranno presentate le nuove divise delle Nazionali realizzate da Spalding.

NAZIONALI 3X3
Nominati gli allenatori delle Nazionali 3X3: Angela Adamoli per quelle femminili e Marco Calvani per quelle maschili.

COMITATO ITALIANO ARBITRI
 Stefano Tedeschi è stato confermato Commissario del Comitato Italiano Arbitri per la stagione 2017-2018.

BILANCIO
E’ stato approvato il Bilancio Consuntivo 2016.
Leggi...
12/05/2017

Comunicati FIPSi è tenuto a Roma, il Consiglio federale della FIP presieduto dal dott. Giovanni Petrucci.
Il Consiglio si è tenuto presso la sede della FIPAV. Il presidente Petrucci, ad inizio seduta, ha ringraziato il presidente della Federazione Italiana Pallavolo Bruno Cattaneo e il segretario generale Alberto Rabiti per la cordiale ospitalità.

Tra i principali argomenti trattati:

CONI
Il presidente Petrucci e il Consiglio federale hanno fatto i più sentiti complimenti al presidente CONI Giovanni Malagò per la meritata rielezione dell’11 maggio e per aver sempre supportato il mondo del basket.

AZZURRI
Massimo Bulleri ed Alex Righetti, azzurri medaglia d’argento ai Giochi Olimpici di Atene 2004, che si sono appena ritirati dall’attività agonistica, sono stati celebrati e festeggiati dal Consiglio federale. Riconoscimenti sono andati anche ai consiglieri federali Alessandro Abbio (campione d’Europa 1999) e Giacomo Galanda (campione d’Europa 1999 e Argento ai Giochi Olimpici di Atene 2004).

LUCCA e VENEZIA
Il presidente Petrucci si è congratulato con la Gesam Gas LeMura Lucca per lo storico scudetto conquistato nel campionato di serie A1 femminile. Complimenti anche all’Umana Reyer Venezia per la partecipazione alla prima edizione delle Final Four della Basketball Champions League che si sono tenute a Tenerife.

ITALIAN BASKETBALL SUMMIT
Giovedì 18 maggio, dalle 14.00, si terrà a Milano presso la sede di Sky Italia, l’Italian Basketball Summit, momento di incontro e dibattito sullo stato e sul futuro della pallacanestro italiana. Nel corso della manifestazione saranno presentate le nuove divise delle Nazionali realizzate da Spalding.

NAZIONALI 3X3
Nominati gli allenatori delle Nazionali 3X3: Angela Adamoli per quelle femminili e Marco Calvani per quelle maschili.

COMITATO ITALIANO ARBITRI
 Stefano Tedeschi è stato confermato Commissario del Comitato Italiano Arbitri per la stagione 2017-2018.

BILANCIO
E’ stato approvato il Bilancio Consuntivo 2016.
Leggi...
10/05/2017

Comunicati FIP
Si parte da Roma il 14 maggio, torneo a Latina dal 26 al 28 Coach Capobianco: “Europeo duro, non vedo l’ora di iniziare”
Parte domenica da Roma il viaggio della Nazionale Femminile verso l’EuroBasket Women 2017 (Repubblica Ceca, 16-25 giugno). Lo staff tecnico Azzurro ha diramato la convocazione delle 23 atlete che si raduneranno al Centro Sportivo dell’Acqua Acetosa a partire dal 14 maggio.
Le giocatrici di Lucca e Schio che sono state impegnate nella finale scudetto si aggregheranno alla squadra nel corso della prossima settimana.


“L’entusiasmo è fortissimo e palpabile – ha spiegato Andrea Capobianco – ed è lo stesso che nelle qualificazioni ci ha permesso di vincere il girone pur non essendo testa di serie e giocando un’ottima pallacanestro. Con Matteo Panichi e tutto lo staff abbiamo individualizzato al massimo la prima parte della preparazione, tenendo conto delle caratteristiche specifiche di ogni giocatrice e del fatto che per le Azzurre il campionato è finito in momenti diversi. Ci attende un Europeo duro, nel sorteggio siamo partiti dalla quarta fascia nonostante il primo posto nelle qualificazioni e ci è capitato un girone molto competitivo. Conosco però le qualità di questo gruppo e so quanto sarà piacevole ed entusiasmante lavorare con loro in questo raduno. Nella prima parte della preparazione ci sarebbe piaciuto convocare qualche altra giovane ma non abbiamo voluto sottrarre le ragazze agli impegni scolastici e alle Finali Nazionali in programma nelle prossime settimane. La collaborazione con i club per noi rimane fondamentale”.


La Nazionale si raduna dunque a Roma domenica 14 maggio e poi giocherà un torneo a Latina dal 26 al 28 maggio con Belgio, Ungheria e Russia (diretta streaming su www.fip.it).

Seguirà il 2 e il 3 giugno uno stage a Roma con la Grecia e poi il triangolare di Mulhouse con Francia e Spagna (9-10 giugno), prima della partenza per la Repubblica Ceca dove le Azzurre esordiranno il 16 giugno all’EuroBasket Women con la Bielorussia a Hradec Kralove. Le fasi finali del torneo si giocheranno a Praga.

Il giorno dopo si torna in campo con la Turchia, il 19 ultimo impegno della prima fase con la Slovacchia.

Ai quarti di finale passa solo la prima, seconde e terze si incrociano negli ottavi. La quarta è eliminata.





Le convocate (le Azzurre con l’asterisco raggiungeranno il raduno successivamente):
Martina Bestagno*           (’90, 1.89, C, Famila Basket Schio)
Debora Carangelo             (’92, 1.69, P. Umana Reyes Venezia Mestre)
Sabrina Cinili                        (’89, 1.91, A, Saces Mapei Napoli)
Chiara Consolini                (’88, 1.85, G, Passalacqua Ragusa)
Martina Crippa*                 (’89, 1.78, G-A, Gesam Lucca)
Valeria De Pretto               (’91, 1.85, A, Umana Reyer Venezia Mestre)
Francesca Dotto*              (’93, 1.70, P, Gesam Lucca)
Marcella Filippi                  (’85, 1.80, A, San Martino Di Lupari)
Alessandra Formica        (’93, 1.89, C, Passalacqua Ragusa)
Andre Olbis Futo               (’98, 1.86, A, Treofan Battipaglia)
Giulia Gatti*                          (’89, 1.68, P, Famila Basket Schio)
Gaia Gorini                            (’92, 1.81, P/G, Passalacqua Ragusa)
Martina Kacerik                 (’96, 1.81, G, Umana Reyer Venezia Mestre)
Laura Macchi*                     (’79, 1.88, A, Famila Basket Schio)
Raffaella Masciadri*        (’80, 1.85, G-A, Famila Basket Schio)
Elisa Penna                            (’95, 1.90, A, Wake Forest University)
Kathrin Ress*                      (’85, 1.93, C, Famila Basket Schio)
Martina Sandri                    (’88, 1.84, A, Umana Reyer Venezia Mestre)
Giorgia Sottana*                (’88, 1.75, P-G, Famila Basket Schio)
Laura Spreafico                  (’91, 1.80, G, Passalacqua Ragusa)
Marzia Tagliamento*      (’96, 1.81, G-A, Famila Basket Schio)
Federica Tognalini*         (’91, 1.82, A, Gesam Lucca)
Cecilia Zandalasini*         (’96, 1.85, A, Famila Basket Schio)

Atlete a disposizione:
Lorela Cubaj                         (’99, 1.92, C, Umana Reyer Venezia Mestre)
Elisa Ercoli                            (’95, 1.90, C, Geas Sesto San Giovanni)
Martina Fassina                 (’99, 1.81, G, San Martino di Lupari)
Sara Madera                          (’00, 1.86, A/C, Umana Reyer Venezia Mestre)

Lo staff
Responsabile SSNF: Gaetano Laguardia
Allenatore: Andrea Capobianco
Assistente: Giovanni Lucchesi
Assistente: Antonio Bocchino
Video Analista: Giustino Altobelli*
Video Analista: Gianmarco Di Matteo
Preparatore Fisico: Matteo Panichi
Preparatore Fisico: Caterina Todeschini (dal 14 al 24 maggio)
Medico: Piergiuseppe Tettamanti
Ortopedico: Andrea Billi
Ortopedico: Roberto Fabbrini (dal 25 al 28 maggio)
Massofisioterapista: Giampaolo Cau
Massofisioterapista: Davide Pacor
Massofisioterapista: Matteo Brunelli
Team Manager: Marco Gatta
Addetto Stampa: Giancarlo Migliola (tel. 392.8240634)
Funzionario Fip: Francesco Forestan
Videomaker: Marco Cremonini

Il programma
14 maggio
ore 13.00 Raduno c/o C.P.O. CONI Acqua Acetosa - Largo G. Onesti 1, Roma
ore 18.00-20.30 Allenamento                            

15 maggio
ore 9.30-11.30 Allenamento                            
ore 16.00-18.00 Allenamento                            

16 maggio
ore 11.00-13.00 Allenamento                            
ore 18.30-20.30 Allenamento                            

17 maggio
ore 12.00-14.30 Allenamento                            

18 maggio
ore 11.00-13.00 Allenamento                            
ore 18.30-20.30 Allenamento                            

19 maggio
ore 11.00-13.00 Allenamento                            
ore 18.30-20.30 Allenamento                            

20 maggio
Riposo

21-24 maggio
ore 10.00-12.00 Allenamento                            
ore 17.30-19.30 Allenamento                            

25 maggio
ore 11.00-13.00 Allenamento                            
ore 15.00 Trasferimento a Latina c/o Hotel Europa, via Emanuele Filiberto 14                   
ore 17.30-19.30 Allenamento al PalaBianchini

26 maggio
ore 11.00-12.00 Allenamento                            
ore 18.00 Russia-Belgio
ore 20.30 Italia-Ungheria




27 maggio
ore 11.00-12.00 Allenamento                             
ore 18.00 Russia-Ungheria
ore 20.30 Italia-Belgio

28 maggio
ore 12.00 Italia-Russia
ore 15.00 Belgio-Ungheria
Fine raduno

FIBA EuroBasket Women 2017
Il calendario del girone B
16 giugno
Italia-Bielorussia; Slovacchia-Turchia

17 giugno
Italia-Turchia; Bielorussia-Slovacchia

18 giugno
Riposo

19 giugno
Italia-Slovacchia; Turchia-Bielorussia

La formula
Quattro gironi da quattro squadre, due a Praga e due a Hradec Kralove: le prime accedono direttamente ai quarti di finale, le ultime vengono eliminate, seconde e terze si affrontano (gruppo A si incrocia con B, C con D) per un posto nei quarti di finale. Da quel momento scontri diretti fino alla finale per l’Oro, che si assegna a Praga il 25 giugno.

Tutti i gironi
Girone A (Hradec Kralove)
Spagna, Ucraina, Repubblica Ceca, Ungheria

Girone B (Hradec Kralove)
Turchia, Bielorussia, Slovacchia, ITALIA

Girone C (Praga)
Francia, Serbia, Grecia, Slovenia

Girone D (Praga)
Russia, Montenegro, Lettonia, Belgio

Ufficio Stampa FIP
Leggi...
10/05/2017

Comunicati FIPSi parte da Roma il 14 maggio, torneo a Latina dal 26 al 28 Coach Capobianco: “Europeo duro, non vedo l’ora di iniziare”
Parte domenica da Roma il viaggio della Nazionale Femminile verso l’EuroBasket Women 2017 (Repubblica Ceca, 16-25 giugno). Lo staff tecnico Azzurro ha diramato la convocazione delle 23 atlete che si raduneranno al Centro Sportivo dell’Acqua Acetosa a partire dal 14 maggio.
Le giocatrici di Lucca e Schio che sono state impegnate nella finale scudetto si aggregheranno alla squadra nel corso della prossima settimana.


“L’entusiasmo è fortissimo e palpabile – ha spiegato Andrea Capobianco – ed è lo stesso che nelle qualificazioni ci ha permesso di vincere il girone pur non essendo testa di serie e giocando un’ottima pallacanestro. Con Matteo Panichi e tutto lo staff abbiamo individualizzato al massimo la prima parte della preparazione, tenendo conto delle caratteristiche specifiche di ogni giocatrice e del fatto che per le Azzurre il campionato è finito in momenti diversi. Ci attende un Europeo duro, nel sorteggio siamo partiti dalla quarta fascia nonostante il primo posto nelle qualificazioni e ci è capitato un girone molto competitivo. Conosco però le qualità di questo gruppo e so quanto sarà piacevole ed entusiasmante lavorare con loro in questo raduno. Nella prima parte della preparazione ci sarebbe piaciuto convocare qualche altra giovane ma non abbiamo voluto sottrarre le ragazze agli impegni scolastici e alle Finali Nazionali in programma nelle prossime settimane. La collaborazione con i club per noi rimane fondamentale”.


La Nazionale si raduna dunque a Roma domenica 14 maggio e poi giocherà un torneo a Latina dal 26 al 28 maggio con Belgio, Ungheria e Russia (diretta streaming su www.fip.it).

Seguirà il 2 e il 3 giugno uno stage a Roma con la Grecia e poi il triangolare di Mulhouse con Francia e Spagna (9-10 giugno), prima della partenza per la Repubblica Ceca dove le Azzurre esordiranno il 16 giugno all’EuroBasket Women con la Bielorussia a Hradec Kralove. Le fasi finali del torneo si giocheranno a Praga.

Il giorno dopo si torna in campo con la Turchia, il 19 ultimo impegno della prima fase con la Slovacchia.

Ai quarti di finale passa solo la prima, seconde e terze si incrociano negli ottavi. La quarta è eliminata.





Le convocate (le Azzurre con l’asterisco raggiungeranno il raduno successivamente):
Martina Bestagno*           (’90, 1.89, C, Famila Basket Schio)
Debora Carangelo             (’92, 1.69, P. Umana Reyes Venezia Mestre)
Sabrina Cinili                        (’89, 1.91, A, Saces Mapei Napoli)
Chiara Consolini                (’88, 1.85, G, Passalacqua Ragusa)
Martina Crippa*                 (’89, 1.78, G-A, Gesam Lucca)
Valeria De Pretto               (’91, 1.85, A, Umana Reyer Venezia Mestre)
Francesca Dotto*              (’93, 1.70, P, Gesam Lucca)
Marcella Filippi                  (’85, 1.80, A, San Martino Di Lupari)
Alessandra Formica        (’93, 1.89, C, Passalacqua Ragusa)
Andre Olbis Futo               (’98, 1.86, A, Treofan Battipaglia)
Giulia Gatti*                          (’89, 1.68, P, Famila Basket Schio)
Gaia Gorini                            (’92, 1.81, P/G, Passalacqua Ragusa)
Martina Kacerik                 (’96, 1.81, G, Umana Reyer Venezia Mestre)
Laura Macchi*                     (’79, 1.88, A, Famila Basket Schio)
Raffaella Masciadri*        (’80, 1.85, G-A, Famila Basket Schio)
Elisa Penna                            (’95, 1.90, A, Wake Forest University)
Kathrin Ress*                      (’85, 1.93, C, Famila Basket Schio)
Martina Sandri                    (’88, 1.84, A, Umana Reyer Venezia Mestre)
Giorgia Sottana*                (’88, 1.75, P-G, Famila Basket Schio)
Laura Spreafico                  (’91, 1.80, G, Passalacqua Ragusa)
Marzia Tagliamento*      (’96, 1.81, G-A, Famila Basket Schio)
Federica Tognalini*         (’91, 1.82, A, Gesam Lucca)
Cecilia Zandalasini*         (’96, 1.85, A, Famila Basket Schio)

Atlete a disposizione:
Lorela Cubaj                         (’99, 1.92, C, Umana Reyer Venezia Mestre)
Elisa Ercoli                            (’95, 1.90, C, Geas Sesto San Giovanni)
Martina Fassina                 (’99, 1.81, G, San Martino di Lupari)
Sara Madera                          (’00, 1.86, A/C, Umana Reyer Venezia Mestre)

Lo staff
Responsabile SSNF: Gaetano Laguardia
Allenatore: Andrea Capobianco
Assistente: Giovanni Lucchesi
Assistente: Antonio Bocchino
Video Analista: Giustino Altobelli*
Video Analista: Gianmarco Di Matteo
Preparatore Fisico: Matteo Panichi
Preparatore Fisico: Caterina Todeschini (dal 14 al 24 maggio)
Medico: Piergiuseppe Tettamanti
Ortopedico: Andrea Billi
Ortopedico: Roberto Fabbrini (dal 25 al 28 maggio)
Massofisioterapista: Giampaolo Cau
Massofisioterapista: Davide Pacor
Massofisioterapista: Matteo Brunelli
Team Manager: Marco Gatta
Addetto Stampa: Giancarlo Migliola (tel. 392.8240634)
Funzionario Fip: Francesco Forestan
Videomaker: Marco Cremonini

Il programma
14 maggio
ore 13.00 Raduno c/o C.P.O. CONI Acqua Acetosa - Largo G. Onesti 1, Roma
ore 18.00-20.30 Allenamento                            

15 maggio
ore 9.30-11.30 Allenamento                            
ore 16.00-18.00 Allenamento                            

16 maggio
ore 11.00-13.00 Allenamento                            
ore 18.30-20.30 Allenamento                            

17 maggio
ore 12.00-14.30 Allenamento                            

18 maggio
ore 11.00-13.00 Allenamento                            
ore 18.30-20.30 Allenamento                            

19 maggio
ore 11.00-13.00 Allenamento                            
ore 18.30-20.30 Allenamento                            

20 maggio
Riposo

21-24 maggio
ore 10.00-12.00 Allenamento                            
ore 17.30-19.30 Allenamento                            

25 maggio
ore 11.00-13.00 Allenamento                            
ore 15.00 Trasferimento a Latina c/o Hotel Europa, via Emanuele Filiberto 14                   
ore 17.30-19.30 Allenamento al PalaBianchini

26 maggio
ore 11.00-12.00 Allenamento                            
ore 18.00 Russia-Belgio
ore 20.30 Italia-Ungheria




27 maggio
ore 11.00-12.00 Allenamento                             
ore 18.00 Russia-Ungheria
ore 20.30 Italia-Belgio

28 maggio
ore 12.00 Italia-Russia
ore 15.00 Belgio-Ungheria
Fine raduno

FIBA EuroBasket Women 2017
Il calendario del girone B
16 giugno
Italia-Bielorussia; Slovacchia-Turchia

17 giugno
Italia-Turchia; Bielorussia-Slovacchia

18 giugno
Riposo

19 giugno
Italia-Slovacchia; Turchia-Bielorussia

La formula
Quattro gironi da quattro squadre, due a Praga e due a Hradec Kralove: le prime accedono direttamente ai quarti di finale, le ultime vengono eliminate, seconde e terze si affrontano (gruppo A si incrocia con B, C con D) per un posto nei quarti di finale. Da quel momento scontri diretti fino alla finale per l’Oro, che si assegna a Praga il 25 giugno.

Tutti i gironi
Girone A (Hradec Kralove)
Spagna, Ucraina, Repubblica Ceca, Ungheria

Girone B (Hradec Kralove)
Turchia, Bielorussia, Slovacchia, ITALIA

Girone C (Praga)
Francia, Serbia, Grecia, Slovenia

Girone D (Praga)
Russia, Montenegro, Lettonia, Belgio

Ufficio Stampa FIP
Leggi...
05/05/2017

Comunicati FIP
Il 27 maggio alle ore 11.30 il Centro di Preparazione Olimpica “Giulio Onesti“ di Roma ospiterà la conferenza stampa di presentazione di HIGH SCHOOL BASKET LAB, il progetto ideato dalla FIP d’intesa e col supporto del CONI per sostenere il movimento cestistico femminile.

Al tavolo dei relatori siederanno il presidente della FIP Giovanni Petrucci, insieme al vice segretario del CONI e Capo della Preparazione Olimpica Carlo Mornati e al capo allenatore della Nazionale Femminile Andrea Capobianco.

Il progetto prevede un collegiale permanente di 10 mesi dedicato alle ragazze nate nel 2003 presso il centro di Preparazione Olimpica “Giulio Onesti“ di Roma. Le atlete potranno frequentare il Liceo Scientifico a indirizzo sportivo promosso dal CONI e dal Convitto Nazionale “Vittorio Emanuele II”.

Le ragazze potranno allenarsi all’interno di un gruppo omogeneo per qualità fisiche e attitudinali di rilievo. Saranno seguite da uno staff tecnico di alto livello scelto dalla Fip col quale, attraverso un percorso studiato in team, si lavorerà per raggiungere obiettivi personalizzati di un miglioramento che mira alla formazione di giocatrici di interesse nazionale e di alta futuribilità.

Ci sarà la possibilità di scegliere un percorso scolastico esclusivo, organizzato dal CONI, con l’intento di formare figure che operino nell’ambito dello sport o, a scelta, di intraprendere percorsi scolastici classici a discrezione della ragazza in sintonia con le indicazioni della famiglia.

Ufficio Stampa FIP
Leggi...
05/05/2017

Comunicati FIPIl 27 maggio alle ore 11.30 il Centro di Preparazione Olimpica “Giulio Onesti“ di Roma ospiterà la conferenza stampa di presentazione di HIGH SCHOOL BASKET LAB, il progetto ideato dalla FIP d’intesa e col supporto del CONI per sostenere il movimento cestistico femminile.

Al tavolo dei relatori siederanno il presidente della FIP Giovanni Petrucci, insieme al vice segretario del CONI e Capo della Preparazione Olimpica Carlo Mornati e al capo allenatore della Nazionale Femminile Andrea Capobianco.

Il progetto prevede un collegiale permanente di 10 mesi dedicato alle ragazze nate nel 2003 presso il centro di Preparazione Olimpica “Giulio Onesti“ di Roma. Le atlete potranno frequentare il Liceo Scientifico a indirizzo sportivo promosso dal CONI e dal Convitto Nazionale “Vittorio Emanuele II”.

Le ragazze potranno allenarsi all’interno di un gruppo omogeneo per qualità fisiche e attitudinali di rilievo. Saranno seguite da uno staff tecnico di alto livello scelto dalla Fip col quale, attraverso un percorso studiato in team, si lavorerà per raggiungere obiettivi personalizzati di un miglioramento che mira alla formazione di giocatrici di interesse nazionale e di alta futuribilità.

Ci sarà la possibilità di scegliere un percorso scolastico esclusivo, organizzato dal CONI, con l’intento di formare figure che operino nell’ambito dello sport o, a scelta, di intraprendere percorsi scolastici classici a discrezione della ragazza in sintonia con le indicazioni della famiglia.

Ufficio Stampa FIP
Leggi...
11/04/2017

Comunicati FIP

Si è tenuto a Roseto degli Abruzzi, il Consiglio federale della FIP presieduto dal dott. Giovanni Petrucci.

Tra i principali argomenti trattati:

Raffaella Masciadri nel Consiglio Nazionale del CONI
Il Consiglio federale ha salutato con emozione l’elezione in quota atleti nel Consiglio Nazionale del CONI della capitana della Nazionale e della Famila Schio Raffaella Masciadri.

Serie A
Sono stati deliberati i criteri di ammissione al Campionato di Serie A 2017-18 proposti dalla Com.Te.C.
Il Consiglio federale ha deliberato all’unanimità che dal Campionato 2018-19  di serie A tutte le gare dovranno svolgersi in impianti di gioco con una capienza minima di 5000 posti a sedere. L’obbligo della capienza minima scatterà già nei playoff della stagione precedente (2017-18).
Il Consiglio federale ha inoltre auspicato che tutte le Società possano già disputare le gare di play off del Campionato di Serie A di questa stagione sportiva in impianti di gioco con una capienza minima di 5000 posti a sedere.

Collaborazione FIP-FIPAV
Sentito il presidente del CONI, Giovanni Malagò, l’avv. Bruno Cattaneo, presidente della FIPAV e il presidente Petrucci hanno concordato iniziative comuni per il movimento sportivo.

Istituto di Scienza e Medicina dello Sport del CONI
La FIP ha siglato un’importante convenzione con l’Istituto di Scienza e Medicina dello Sport del CONI, che ha sede a Roma, di cui potranno avvalersi tutte le Nazionali. La collaborazione con il Comitato Olimpico diventa, in tal modo, ancora più performante per l’attività azzurra.

Arbitri
Il Consiglio federale ha deliberato di permettere, a partire dalla prossima stagione, l’innalzamento dell’età degli arbitri attivi nel Campionato di serie A oltre i cinquant’anni.
In tal senso il Consiglio direttivo del Comitato Italiano Arbitri valuterà caso per caso, anno per anno, in base a criteri precisi. Per gli arbitri idonei sarà possibile arbitrare fino e non oltre i 55 anni.
E’ stata allargata, inoltre, a partire dai playoff di quest’anno, la casistica dell’utilizzo dell’Istant Replay.

Com.Te.C.
Il Consiglio federale, su proposta della Com.Te.C., ha deliberato la penalizzazione di un punto per la società Viola Reggio Calabria (Serie A2, girone Ovest) nel campionato in corso.

Italian Basketball Summit
Il 18 maggio presso la sede di Sky a Milano Rogoredo si terrà la prima edizione dell’Italian Basketball Summit che vedrà la partecipazione di tutte le componenti della pallacanestro italiana.

La prossima seduta del Consiglio federale si terrà il 12 maggio.

 

Ufficio stampa FIP

Leggi...
11/04/2017

Comunicati FIP

Si è tenuto a Roseto degli Abruzzi, il Consiglio federale della FIP presieduto dal dott. Giovanni Petrucci.

Tra i principali argomenti trattati:

Raffaella Masciadri nel Consiglio Nazionale del CONI
Il Consiglio federale ha salutato con emozione l’elezione in quota atleti nel Consiglio Nazionale del CONI della capitana della Nazionale e della Famila Schio Raffaella Masciadri.

Serie A
Sono stati deliberati i criteri di ammissione al Campionato di Serie A 2017-18 proposti dalla Com.Te.C.
Il Consiglio federale ha deliberato all’unanimità che dal Campionato 2018-19  di serie A tutte le gare dovranno svolgersi in impianti di gioco con una capienza minima di 5000 posti a sedere. L’obbligo della capienza minima scatterà già nei playoff della stagione precedente (2017-18).
Il Consiglio federale ha inoltre auspicato che tutte le Società possano già disputare le gare di play off del Campionato di Serie A di questa stagione sportiva in impianti di gioco con una capienza minima di 5000 posti a sedere.

Collaborazione FIP-FIPAV
Sentito il presidente del CONI, Giovanni Malagò, l’avv. Bruno Cattaneo, presidente della FIPAV e il presidente Petrucci hanno concordato iniziative comuni per il movimento sportivo.

Istituto di Scienza e Medicina dello Sport del CONI
La FIP ha siglato un’importante convenzione con l’Istituto di Scienza e Medicina dello Sport del CONI, che ha sede a Roma, di cui potranno avvalersi tutte le Nazionali. La collaborazione con il Comitato Olimpico diventa, in tal modo, ancora più performante per l’attività azzurra.

Arbitri
Il Consiglio federale ha deliberato di permettere, a partire dalla prossima stagione, l’innalzamento dell’età degli arbitri attivi nel Campionato di serie A oltre i cinquant’anni.
In tal senso il Consiglio direttivo del Comitato Italiano Arbitri valuterà caso per caso, anno per anno, in base a criteri precisi. Per gli arbitri idonei sarà possibile arbitrare fino e non oltre i 55 anni.
E’ stata allargata, inoltre, a partire dai playoff di quest’anno, la casistica dell’utilizzo dell’Istant Replay.

Com.Te.C.
Il Consiglio federale, su proposta della Com.Te.C., ha deliberato la penalizzazione di un punto per la società Viola Reggio Calabria (Serie A2, girone Ovest) nel campionato in corso.

Italian Basketball Summit
Il 18 maggio presso la sede di Sky a Milano Rogoredo si terrà la prima edizione dell’Italian Basketball Summit che vedrà la partecipazione di tutte le componenti della pallacanestro italiana.

La prossima seduta del Consiglio federale si terrà il 12 maggio.

 

Ufficio stampa FIP


Leggi...