11 ottobre 2018
Tweet
Share on Facebook

Quando l’opportunità incontra la preparazione, ci sono ottime probabilità di successo. 

Ripercorrendo con la mente il week end dell’Opening Day che, come da tradizione, ha dato il via al campionato di Serie A1 “Sorbino Cup”, si ha la percezione che l’evento di Torino sia stato un successo figlio proprio di questi due elementi.

L’opportunità si chiama Torino, da Palazzo Madama, sede scelta per la conferenza stampa di presentazione, al PalaRuffini, l’impianto che ha ospitato tutte le partite della prima giornata, sito all’interno di Parco Ruffini, autentico “polmone verde” della città.

Per non parlare della location individuata per ospitare la Serata di Gala “Donne&Basket”, il CNH Industrial Village, il centro di eccellenza che riunisce il meglio della produzione industriale che si sviluppa su di un'area di 74.000 m², di cui 23.000 m² coperti, all'interno dei quali si trovano la Galleria Storica e la Sala Conferenze da 500 posti a sedere, letteralmente sold out per il Gala di sabato 6 ottobre.

Per cogliere al meglio l’opportunità nulla è stato lasciato al caso o all’improvvisazione; ed ecco che entra in ballo la preparazione.

La macchina operativa messa in moto dalla Lega Basket Femminile attraverso l’assegnazione dell’evento a Torino e alla società del presidente Garrone, il contributo dei Partner e dell’Ingegner Saverio Merlo di AKronos, dei dirigenti, degli addetti ai lavori e dei volontari.

Tutti hanno contribuitoalla buona riuscita dell’evento.

Alla Serata di Gala al CNH Industrial Village c’erano tutti, ma proprio tutti per celebrare l’inizio della stagione del basket femminile: dal coach Campione del Mondo 3x3, Angela Adamoli al collega Giovanni Lucchesi, Campione d’Europa con la Nazionale Under16; e poi la Fip con il vice Presidente vicario Gaetano Laguardia, la vice Presidente Mara Invernizzi e il C.T. della Nazionale A, Marco Crespi. 

C’era ovviamente la Lega Basket Femminile che per prima, nel 2002, pensò l’idea meravigliosa di iniziare la stagione con un Opening Day (e quella di Torino è stata l’edizione numero 17); lo ha ricordato sul palco il Presidente Massimo Protani elencando le altre “primogeniture” da attribuire a LBF, quale l’introduzione del pallone numero 6.

C’erano soprattutto loro, le vere protagoniste, le donne del basket italiano: 144 giocatrici, le coach (Cinzia Zanotti del Geas oltre ad Angela Adamoli, protagonista tra le altre cose dell’ultima medaglia europea a livello senior conquistata dall’Italia a Brno), c’è stato il riconoscimento quale miglior dirigente a Roberta Meneghel (Reyer Venezia) e due Oscar ad altrettante future mamme, quello come MVP straniera alla francese Isabel Yacoubou e quello come MVP italiana a Benedetta “Beba” Bagnara, entrambe in dolce attesa.

C’era anche l’artista Cristina Papanikas, che per il secondo anno consecutivo ha realizzato le opere destinate a premiare la miglior dirigente e il miglior coach della stagione passata (Roberta Meneghel e il francese Pierre Vincent).

E c’era soprattutto lei, la sindaca di Torino Chiara Appendino, che prima ha visitato con grande interesse la Galleria Storica di 2300 mq del CNH, all’interno della quale ha potuto ripercorrere l’evoluzione dei mezzi industriali dal ‘900 ai giorni nostri, quindi ha assistito alla Serata “Donne&Basket” dalla prima fila, salendo sul palco per un saluto affettuoso, emozionato, pertinente e competente, acclamato ed applaudito da tutta la sala.

In tutto 60 minuti per presentare la nuova stagione, premiare i protagonisti di quella passata, con 21 riconoscimenti consegnati, e proiettarsi nel futuro con l’ideale passaggio di consegne tra il Presidente del COL di Torino Garrone e il D.G. del comitato “Chianciano Terme European Town of Sport 2019” Paolo Carito, che ospiterà l’Opening Day numero 18 della storia.

In chiusura la raffinata ed apprezzata esibizione del quartetto jazz “The Hammer", con brani di composizione originale di Gianluca Esposito, con Amedeo Ariano (batteria), Luca Bulgarelli (contrabbasso), Mauro Grossi (pianoforte) e Gianluca Esposito (sax alto e soprano).

>>> PHOTOGALLERY <<<

 

 Area Comunicazione LBF

PARTNER