15 aprile 2019
Tweet
Share on Facebook

Primi verdetti per la Serie A2, che si avvicina a grandi passi verso la fine della stagione regolare: Varese e Forlì retrocedono matematicamente, mentre s’infiamma sempre più la lotta in zona Playoff e Playout.
Nel Girone Nord la situazione ormai vede il trio di testa lontano dal resto del campionato, con le tre squadre pronte alla volata per stabilire i piazzamenti finali: al momento il primo posto è in mano a Costa Masnaga, vittoriosa su B.C. Bolzano per 61-64 (Vente e Baldelli 14), tallonata a due punti di distanza da Crema, 51-42 su Vicenza (Blazevic e Nori 10), e Alpo. Per la squadra di Soave vittoria in overtime contro Marghera, 72-69: nei 40’ Vespignani segna una tripla importante, Vanin pareggia allo scadere, poi decidono Pertile e Zampieri, che fanno tornare alla vittoria dopo due turni di stop la formazione di Villafranca, attesa la prossima settimana a Costa Masnaga. Come già detto, ribaltando la classifica è ufficiale la retrocessione in B di Varese, sconfitta 41-64 da un Sanga Milano (17 di Guarneri, 16 di Toffali, Royo Torres 11+16) in piena lotta per i Playoff, si complica anche la situazione di Pall. Bolzano dopo il ko 48-75 contro Moncalieri (Conte 17, Cordola 16) e a -4 con tre turni da giocare. Il resto del turno offre risultati interessanti in zona Playoff e Playout: Castelnuovo Scrivia e Udine mantengono le loro posizioni con due vittorie non scontate, le piemontesi con Carugate per 65-57 (Stoiedin e Canova 14; Albano 21) e le friulane in casa di Ponzano per 53-56 (17 in uscita dalla panchina di Romano, 12 di Vicenzotti). Grande passo in avanti per Albino che espugna San Martino di Lupari 47-66 (Iannucci 28) ed è ora da sola al dodicesimo posto, che significa fattore campo ai Playout.

Nel Girone Sud non si ferma la corsa di Campobasso al primo posto: vittoria 74-53 delle molisane che volano nella seconda metà di gioco e hanno 13 punti dalle lunghe Bove e Reani. La Spezia mantiene la seconda posizione con un’ottima vittoria sul campo di Elite Roma per 44-68: grande prova per Olajide, 18 punti e 12 rimbalzi. In attesa del loro scontro diretto della prossima settimana, Palermo e Bologna portano a casa due vittorie: le siciliane superano San Giovanni Valdarno 74-66 (Russo 20), per le emiliane un allungo nell’ultimo quarto è decisivo per aver la meglio su Nico Basket 60-72 (21 punti e 7 rimbalzi di una scatenata D’Alie). Faenza, in quinta posizione, segue l’evoluzione della situazione e nel frattempo vince, ancora senza Ballardini, per 89-78 contro Savona, con una scintillante Policari da 20 punti e 4/8 da tre. Nel frattempo Umbertide infiamma la lotta per il sesto posto, vincendo 41-63 in casa dell’Athena Roma (Cvitkovic 16, Prosperi 14) riappropriandosi della posizione. Mentre Cus Cagliari coglie una vittoria contro Orvieto per 72-56 (Kotnis 23; Ceccanti 16) che riavvicina le sarde ai Playoff, le umbre rimangono a -4 dalla terzultima piazza: stessa situazione, ma con sole due partite da giocare e scontri diretti a sfavore, per Forlì che saluta l’A2 con la sconfitta per mano di Civitanova Marche, adesso ottava da sola in classifica, per 61-85 (Perini 19, Ortolani 15).

(Foto di Elio Castoria)

Area Comunicazione LBF

PARTNER