La Lega Basket Femminile premierà tutti i medici sociali di Serie A1 e Serie A2 con una targa celebrativa, un simbolo di riconoscenza verso l'attività di tutto il mondo sanitario, volontario e di pubblica sicurezza, durante l'evoluzione della pandemia COVID-19.

La decisione presa dal Presidente Massimo Protani e dal Consiglio Direttivo LBF assume molta importanza dopo un'annata difficile e travagliata, all'interno della quale si sono distinti i costanti sacrifici e l'impegno di una professione, adoperatasi costantemente e senza sosta per consentire di rispondere ai drammatici sviluppi legati al virus. Dopo una stagione sportiva per cui, complici i mancati esiti del campo, la decisione presa è stata quella di non assegnare i consueti Oscar e premi individuali, il premio ai medici è assegnato anche nella piena consapevolezza che il loro lavoro è stato, è e sarà preziosissimo e molto delicato, specie di fronte alla ripresa delle attività, per tornare a rivivere la pallacanestro giocata.

Le targhe saranno intitolate alla memoria del dottor Renzo Granata, medico sociale del Basket Club Castelnuovo Scrivia, nonché uno dei soci fondatori della stessa società 35 anni fa. Il dott. Granata è stato una certezza e una presenza costante sul campo per la squadra piemontese. La recente scomparsa durante la pandemia, proprio a causa di COVID-19 mentre esercitava le sue funzioni da medico di base, dice molto su un personaggio dalla professionalità unica ed eccezionale, una dolorosa perdita non solo per i suoi cari ma per tutto il mondo sanitario e della pallacanestro.
Un lutto che Lega Basket Femminile onorerà con l'istituzione di un premio speciale dedicato a lui, oltre alle già citate targhe celebrative.

Title Sponsor Serie A1
Partner
Partner Tecnici
Media Partner