Weekend incredibile per il Girone Sud di A2, con la nuova capolista La Spezia e forse la partita dell’anno nella giornata di sabato, il match tra Cus Cagliari e San Giovanni Valdarno.

Grande partita quella del “Sa Duchessa”, 94-91 per la squadra sarda. Cagliari vince dopo quattro supplementari, arrivando al finale in condizioni precarie con Ljubenovic fuori per falli e Novati infortunata. Striulli si carica la squadra sulle spalle e ne mette 38, Puggioni con 18 è fondamentale all’overtime; dall’altra parte il “losing effort” di Bona è da segnalare con 27 punti, 18 rimbalzi e 17 falli subiti, dato che rappresenta sicuramente un primato nella storia recente della categoria. Vittoria preziosissima per Cagliari in ottica Coppa Italia.

Chi parte da un buon punto in ottica Coppa è sicuramente Campobasso, nonostante la sconfitta con Umbertide che intacca imbattibilità e primato: le umbre, per il secondo anno di fila, rompono la striscia molisana e lo fanno con un fragoroso 67-77, controllando il match per larghi tratti e fin dall’inizio. Ai 25 di Marangoni rispondono 19 di Kotnis e ben quattro doppie cifre per la squadra di Contu.

Ne approfitta dunque La Spezia che vince sul difficile campo di Ariano Irpino, dove nessuno aveva fatto bottino pieno in stagione. Per le liguri decisive il break nel terzo quarto, sulle ali di Packovski, 27 punti. Penalizzante per le campane senza dubbio l’assenza della play ceca Zitkova, ancora ai box per infortunio: 23 di Scibelli non bastano al team di Orlando.

Al terzo posto, benissimo Faenza che come La Spezia cavalca una striscia di sei vittorie in fila: per la formazione romagnola il 37-86 di Cagliari contro la Virtus è fragoroso nella sostanza, contro una squadra condizionata senza dubbio dalle assenze delle veterane Lussu e Favento. La squadra di Rossi si coccola Soglia, ennesima uscita importante con una doppia doppia in saccoccia da 23 punti e 11 rimbalzi.

Il ritorno alla vittoria di Nico Basket Femminile, nel derby contro Livorno per 55-36, fa uscire da un momento negativo la squadra di Andreoli a secco dal 26 ottobre. 14 punti e 11 rimbalzi di Perini per le rosanero, che in settimana recupereranno la sfida contro Ariano Irpino per rilanciarsi in classifica. Livorno attende il debutto di Vanin, rimandato per il confronto con NBF.

Chiude il programma la vittoria, non scontata, di Civitanova Marche che passa 67-59 su una Viterbo che avuto più di un’occasione per fare il colpaccio in terra marchigiana. Gioca bene il team di Scaramuccia che ha 13 da Stoichkova e 12 da Bevolo, 21 di Sorrentino per la formazione biancoblù che s’insedia all’ottavo posto raggiungendo formazioni come Nico Basket e Ariano Irpino.

(Foto Nico Basket Femminile - Lorenzo Becciani)

Partner