FIBA si sta assicurando di aumentare il numero di arbitri donna nel mondo nel nuovo ciclo delle licenze ufficiali 2021-2023.
Come parte di uno degli obiettivi strategici del ciclo 2019/2023, il Central Board introdurrà delle misure per permettere una concessione extra di licenze agli arbitri donna per ogni federazione nazionale nel periodo che va dal 2021 al 2021. Le aspettative sono quelle di un aumento del 20-30% del numero di arbitri donna in futuro.

FIBA inoltre garantirà un numero addizionale di licenze per commissionari con una priorità per le candidate femminili.
FIBA è determinata a rimarcare il suo impegno per le donne nel basket e si aspetta non solo un aumento nel numero ma anche nella qualità degli arbitri donna, con un maggior numero di loro impegnate nelle maggiori competizioni maschili e femminile e di tenerle in quella posizione più a lungo, fornendo assistenza ai loro piani di carriera.

Il Board inoltre ha approvato i cambiamenti al regolamento interno che consentono agli arbitri cinquantenni di proseguire nel loro stesso ruolo. I candidati dovranno possedere una licenza nera o verde dal precedente periodo di licenza. E dovranno aver conseguito alte performance secondo i criteri ufficiali FIBA nelle competizioni ufficiali. L'estensione della licenza sarà valida per un totale di quattro anni.

Carl Jungebrand, Capo degli Arbitri FIBA, ha detto: "L'introduzione di queste misure è un passo positivo per i nostri arbitri. Questo sforzo di FIBA e delle Federazioni Nazionali non solo creerà maggiori opportunità per migliorare gli arbitri donna attorno al mondo e per far sì che FIBA possa mantenere gli arbitri più esperti che hanno raggiunto i 50 anni. I trendi attuali mostrano che gli arbitri più esperti hanno un approccio molto professionale verso la loro preparazione fisica come altri aspetti dell'arbitraggio, e sono un grande benefit nel fare da mentore e nella condivisione delle conoscenze".

(da FIBA.com)

Partner