22 settembre 2018
Tweet
Share on Facebook

Continua la nostra analisi di avvicinamento al campionato di Serie A2. Un viaggio in cui andiamo a conoscere, prima dell'inizio della nuova stagione fissato per il 29 settembre, tutte le realtà di Serie A2, tra curiosità, conferme e novità in organico. Oggi tocca ad Autosped Castelnuovo Scrivia, Basket Costa Masnaga, Faenza Basket Project e Medoc Forlì.

AUTOSPED CASTELNUOVO SCRIVIA
Dopo il quarto posto della scorsa stagione, le piemontesi si presentano ai nastri di partenza abbastanza rinnovate, coi saluti tra le altre di Tay Madonna, Ana Ljubenovic e Annalisa Vitari. Confermato coach Fabio Pozzi e il duo Licia Corradini-Claudia Colli, ci sono diverse novità nel gruppo delle “Giraffe” in vista del 2018/2019.
La straniera sarà Adina Stoiedin, giocatrice romena con esperienze in Belgio (Charleroi) e Repubblica Ceca (Brno), ala grande di 187 centimetri. Nomi importanti anche per il nucleo italiano: da Marghera arriva Irene Pieropan, guardia da 13.1 di media la scorsa stagione; doppio arrivo da Milano con le ex Sanga la guardia Roberta Martelliano e l’ala Sara Canova a dare qualità e sostanza. Completano le novità nel roster la guardia Clara Salvini, proveniente dall’A1 in cui ha vestito la maglia di Torino, e la giovane pavese Carolina Colli.

BASKET COSTA MASNAGA
A fronte di quattro partenze (Beatrice Del Pero, Alessandra Visconti, Laura Meroni, Camille Renèe Mahlknecht) Costa Masnaga, reduce da un secondo posto e finalista dei Playoff del Nord la scorsa stagione, punta su due novità e sulle “forze fresche” dal vivaio.
Tra le senatrici da segnalare sicuramente Valentina Baldelli e l’iridata 3x3 Giulia Rulli, poi il confermato coach Gabriele Pirola potrà contare sulla senatrice Michela Longoni (decima stagione con Costa), la lunga Angelica Tibè e le tante giovani, tra cui le azzurre Under 16 campionesse d’Europa Giorgia Balossi, Silvia Colognesi e Martina Spinelli.
Le due novità in organico sono ben conosciute dagli appassionati del basket di Serie A2: dal Sanga è arrivata la lunga Martina Picotti, 7.2 punti e 7.8 rimbalzi di media con la squadra milanese. Torna in Italia, dopo l’esperienza in Germania ad Hannover, la pivot lettone Liga Vente, ex di Stabia e Sanga Milano.

FAENZA BASKET PROJECT
Dopo aver sfiorato la promozione nello spareggio con Vigarano del maggio scorso, la formazione di Simona Ballardini (capitana e giocatrice-allenatrice) ci riprova, con qualche novità in più.
Salutate Claudia Minichino, Camilla Coraducci, Daniela Morsiani, Marica Moriconi, Benedetta Tridello, le bianconere hanno accolto la giovane Sara Franceschini, la play ex-Salerno e Umbertide Arianna Meschi e due giocatrici con tanti punti nelle mani: Lucrezia Zanetti, la scorsa stagione guardia da 16.4 di media ad allacciata di scarpe, e Ieva Prėskienytė. La lituana, prima straniera del Faenza Basket Project, porta in dote i 14.5 punti e 10.3 rimbalzi di media della scorsa stagione.
Confermato in blocco il gruppo che ha impressionato tutti gli scorsi Playoff accanto a Ballardini, ovvero Licia Schwienbacher, Lucia Morsiani, Federica Franceschelli, Silvia Caccoli e la pivot classe 2000 Serena Soglia.

MEDOC FORLÌ
Progetto giovanissimo per la Libertas Basket Forlì che punta tutto sulle giovani. Il promosso duo di coach Giuseppe Balistreri-Claudio Bagnoli si è mosso con un occhio al futuro, confermando gran parte delle giovani che hanno centrato la salvezza lo scorso anno. A fronte dei saluti di Lucia Missanelli, sono rimaste a Forlì Benedetta Gramaccioni, Sara Zavalloni, Alice Pieraccini, le 2001 Noemi ed Eleonora Duca e il resto dei prospetti del vivaio forlivese.
Sul mercato le romagnole hanno puntato su Rachele Boni, ’99 che dopo l’infortunio che ha terminato subito la sua stagione a Orvieto è già rientrata in questa preseason. Dalla Virtus Cagliari è arrivata la play tiratrice Arianna Puggioni, da Battipaglia invece la guardia classe 2000 Giovanna Martines. Molta curiosità per la straniera Josipa Juric, pivot nazionale croata del 2001 proveniente dal campionato bosniaco che con i suoi 196 centimetri è tra le giocatrici più alte del campionato.

I focus precedenti:

Pallacanestro Bolzano-Campobasso-Carugate-Civitanova Marche
Albino-BC Bolzano-Bologna-Cagliari

 

Area Comunicazione LBF

PARTNER