16 luglio 2019
Tweet
Share on Facebook

Nella giornata di oggi, a margine del Consiglio Federale di Roma, il presidente Fip Giovanni Petrucci ha consegnato al presidente del Famila Wuber Schio Marcello Cestaro la “Stella” conseguita per il decimo scudetto della formazione Orange, alla presenza del vicepresidente vicario Fip Gaetano Laguardia, del vicepresidente Fip Mara Invernizzi, del presidente Lega Basket Femminile Massimo Protani, dell’ex capitano di Schio e presidente Commissione Atleti Coni Raffaela Masciadri e del ds di Schio Paolo De Angelis.

Schio ha conquistato lo scudetto della Stella in questa stagione sportiva, grazie a una spettacolare cavalcata culminata col 3-1 in finale contro la Passalacqua Ragusa. Un’annata particolarmente proficua per la squadra veneta che aveva anche conquistato, in un appassionante duello all’ultima giornata, il primo posto in regular season. In Coppa Italia ha giocato la semifinale, così come in Europa, dopo i gironi di EuroLeague, si è fermata alle semifinali in EuroCup (perdendo poi per mano delle campionesse del Nadezhda).

Così il presidente Fip Petrucci: «Siamo contenti di aver ospitato a Roma il presidente Cestaro, che ha fatto di Schio una realtà internazionale». Queste invece le parole di Marcello Cestaro: «Abbiamo lavorato tanto per ottenere i risultati e vogliamo lavorare ancora per ottenerne di altri dando soddisfazioni ai nostri tifosi. Ringrazio il presidente Petrucci per questo riconoscimento che mi rende orgoglioso e ringrazio Raffaella Masciadri perché è anche grazie a lei che in questi anni abbiamo potuto competere ad alto livello in Italia e in Europa».

Il tricolore di quest’anno è per il Famila la prosecuzione di una storia vincente iniziata dalla fondazione del 10 giugno 1974, con la prima stagione di Serie A1 nel 1978/1979. Nel 1987 inizia l’era del presidente Cestaro alla guida del club scledense, che riporta ben presto nella massima serie: il nuovo millennio porta con sé l’epopea vincente di Schio, che conquista il primo scudetto del 2005. Il successo viene seguito da quelli del 2006, 2008, 2011; da quattro campionati consecutivi tra il 2013 e il 2016 e della recente doppietta 2018-2019.

Il palmares di Schio conta una particolare “tripla doppia” in Italia: 10 Scudetti, 11 Coppe Italia, 10 Supercoppe Italiane. In Europa da aggiungere due Coppe Ronchetti (2001, 2002) e una EuroCup Women (2008).

Nel corso degli anni, il Famila Schio, la sua cultura vincente e la programmazione societaria hanno raggiunto vette importanti per il basket italiano e anche quest’anno la squadra Orange rappresenterà (con Venezia) il nostro movimento in Europa, in particolare nella massima competizione dell’EuroLeague. Per continuare a dar lustro a un ciclo lunghissimo di successi.

PARTNER