Countdown ormai giunto al termine per il Beretta Famila Schio che si appresta a fare il proprio debutto europeo. Palcoscenico d'eccezione quello di Girona, Spagna, sede della bolla che vedrà impegnate le Orange e le proprie avversarie.
Ben nota ormai da tempo la variazione del format da parte della FIBA, classici gironi da otto squadre (che erano già stati sorteggiati) ulteriormente spezzati in due blocchi da quattro. Quattro sono anche le bolle sparse in Europa, due in realtà nella sola Istanbul, dove le migliori squadre europee si daranno battaglia per quella che può essere definita come la "bolla di andata"
Le partite saranno tutte visibili sul canale Youtube della FIBA.

Tre impegni in quattro giorni per il Famila, a cominciare da quello di domani, martedì 1 dicembre contro l'UMMC Ekaterinburg alle ore 17 italiane. Russe che sono dominatrici da anni del panorama europeo e si presentano come le favoritissime sia per la propria bolla che per la vittoria finale.

Pierre Vincent sfida il suo predecessore sulla panchina orange: Mendez. Roster russo costellato di campionesse, alle quali Dotto e compagne daranno battaglia per cercare uno scalpo di assoluto valore. Nella settimana "in the bubble", Schio poi replicherà con Riga nella giornata di giovedì 3 dicembre, nuovamente alle 17, le lettoni sono squadra di tiratrici, pericolose per antonomasia, anche se nel power ranking partono un po' dietro. Curiosità, lo scorso anno, Ekaterinburg che si avviava verso una stagione quasi perfetta, ebbe solo un passo falso, proprio contro il TTT Riga, per la verità le lettoni non si presero molte altre soddisfazioni, ma quel risultato fece senz'altro scalpore.


Chiuderà la kermesse spagnola la sfida alle padroni di casa, palla a due fissata alle ore 20 nella serata di venerdì 4 dicembre, in quello che tutti gli addetti ai lavori etichettano come il duello decisivo per il passaggio del turno (a braccetto con Ekaterinburg).
Bolla di ritorno fissata per la fine di gennaio.
"Non abbiamo avuto molto tempo per amalgamare bene il roster" - commenta Pierre Vincent – poco prima della partenza per la Spagna - "Paradossalmente però abbiamo avuto più tempo rispetto a una normale stagione, e questa è una buona notizia. Oltre al poco rodaggio di Achonwa e soprattutto Mestdagh, stanno cercando di recuperare al meglio Harmon e Keys."
"Ogni gara sarà a se, sfrutteremo il primo impegno con Ekaterinburg anche per trovare il giusto setup, non mi fido dei valori sulla carta, Riga è molto pericolosa, così come Girona. Sono quasi delle partite secche."

Title Sponsor Serie A1
Partner
Partner Tecnici
Media Partner